2516

Location
per eventi

11550

Sale
meeting

267

Agenzie
e servizi

9737

Articoli
e recensioni

Spring & summer party: il perfetto evento aziendale nella bella stagione

Spring & summer party: il perfetto evento aziendale nella bella stagione

Le giornate si sono già allungate e l'aria si è fatta più frizzante: la primavera è alle porte! Oltre a fare il cambio di armadio il meeting planner può iniziare a pensare alla bella stagione da un altro punto di vista: organizzare una festa aziendale all'aperto, un evento primaverile, o pensare già al summer party.

Niente di meglio infatti delle giornate luminose e piene di colori per un evento che voglia sfruttare atmosfere meno formali e più “festaiole”.

E anche quando l'occasione non può difettare in formalità – una convention annuale, un top meeting, un congresso – sarà possibile prevedere momenti di networking sfruttando gli spazi all'aperto delle location, come terrazze, spiagge, giardini, bordo piscina.

Per quanto riguarda gli eventi aziendali, sovrani in questi periodo sono per l'appunto i cosidetti spring party e summer party, che sfruttano la voglia di vacanza e vengono utilizzati con vari obiettivi dalle aziende, oltre all'aspetto più o meno apparentemente ludico (per esempio si comunicano i risultati di metà anno o si prevede un speech del presidente per fare un po' il punto della situazione a fine semestre).
 
In Italia soprattutto gli spring party non sono ancora molto diffusi, anche se iniziano a prendere piede “copiando” una tradizione che nel Nord Europa è più che consolidata. Nei Paesi del Nord infatti l'arrivo della primavera si traduce in un clima finalmente più mite (dopo inverni in media molto più rigidi dei nostri) che permette di stare all'aria aperta, ma soprattutto in un numero considerevole di ore di luce, che non si può non festeggiare anche in azienda.

Per un evento primaverile o estivo che si rispetti e che voglia celebrare la bella stagione, meglio non farsi cogliere impreparati e prendere al volo qualche suggerimento che renderà tutto più “party”.
 

Cosa fare per organizzare un summer party coi fiocchi

#Scegliere la location in tema
Ovviamente non esiste una location giusta in assoluto, ma si tratta di definire il party e la sua atmosfera. Uno spring o summer party che si rispetti potrebbe essere all'insegna del glamour per esempio, soprattutto se l'azienda si occupa direttamente o indirettamente di moda, tendenze, o target giovanili. Altro filone degli eventi corporate estivi potrebbe essere quello bucolico: con la bella stagione un maggiore contatto con la natura è sempre piacevole. In questo caso naturalmente meglio prediligere ville immerse nel verde, casali ristrutturati, o comunque situazioni "naturali". Insomma, scegliere la location è importante, e tenete conto che tanta suggestione sarà regalata dal panorama: con una luce più brillante rispetto a quella invernale una vista spettacolare è assolutamente un valore aggiunto.

#Prevedere team building outdoor
Questo è il momento giusto per stare all'aperto e dunque ben vengano tutte quelle attività di team building che prevedono di stare fuori dall'ufficio. A tema sportivo, ma non solo: sempre apprezzate caccie al tesoro in città, escursioni in campagna, e per chi ama osare anche campeggio sotto le stelle.

#Parola d'ordine: entertainment!
Spring e summer party non posso prescindere dall'intrattenimento. Sono fatti per divertirsi e nemmeno da questo punto di vista ci si può fare cogliere impreparati. Buona musica, ma soprattutto coinvolgente, per iniziare, possibilmente dal vivo, e qualche iniziativa che tenga alto il networking, magari facendosi aiutare dai social.
 
#Catering: è arrivata la bella stagione
Il menu non può essere che a base di cibi primaverili ed estivi, con tanta frutta e verdura, piatti freschi, magari qualche primizia. E sarebbe un colpo da maestri chiedere di farvi prepare un cocktail coloratissimo in esclusiva per il vostro party.
 
#Attenzione ai colori
Se pensate a un summer party e chiudete gli occhi come lo immaginate? Sicuramente non “in nero”.
Addobbi, decorazioni, arredi e così via dovranno essere coerenti con l'idea di “bella stagione” e rappresentarla anche nei colori, che dovranno perciò essere primaverili ed estivi. Anche per quanto riguarda il dress code si potrà rinunciare per una volta alle tinte più scure, anche di sera.