2562

Location
per eventi

11866

Sale
meeting

284

Agenzie
e servizi

10121

Articoli
e recensioni

Gli acronimi della meeting industry: cosa significano i più utilizzati

Gli acronimi della meeting industry: cosa significano i più utilizzati

Sigle, formule, password, codici: la nostra vita è piena di questo tipo di cose da ricordare. E anche nella meeting industry esistono diverse sigle utilizzate con non chalance dagli addetti al lavoro, acronimi di cui però qualcuno potrebbe ignorare il significato. 
 
Ma non c'è problema perché qui troverete gli acrononimi più utilizzati nel settore della meeting industry.
 

Gli acronimi più utilizzati della meeting industry

 
MICE: meeting, incentive, conventions and exhibitions, anche se i più informati sostengono che ora si tende a sostituire questa ultima parola con events, non una scelta a caso ma la tendenza a convogliare in questo termine tutte le tipologie e le peculiarità del settore della meeting industry.
 
PCO: professional congress organizer. Cosa fa l'organizzatore professionale? Sono consulenti o agenzie di servizio che organizzano e gestiscono conferenze, congressi, seminari, eventi aziendali e di comunicazione in genere. A livello internazionale esiste un'associazione di categoria, Iapco (International Association of Professional Congress Organizers).
 
ECM: l'acronimo sta per Educazione Continua in Medicina ed è il programma di aggiornamento attraverso il quale medici e altre figure professionali in ambito salute devono obbligatoriamente tenersi aggiornati. Si tratta di un obbligo deontologico per i professionisti sanitari e funziona tramite accumulo di crediti acquisibili tramite diverse tipologie formative che comprendono per esempio la formazione residenziale, convegni, congressi e simposi. Questi incontri devono essere organizzati da provider accreditati, cioè riconosciuti.
 
DMC: sta per destination management company e indica un'agenzia specializzata su un territorio preciso (una città, un distretto, una regione o un intero Paese) per l'organizzazione di servizi logistici legati agli eventi, ma soprattutto tour, attività incentive, team building e post congress.
 
CB: è l'acronimo per convention bureau, enti di diversa natura giuridica che rappresentano un territorio e lo promuovo come destinazione congressuale.
 
TMC: travel management company. Sono le agenzie specializzate nella gestione dei viaggi d'affari nella loro completezza: non soltanto dunque prenotazioni e organizzazione, ma tutti i processi che riguardano il business travel.
 
CMP: certified meeting professional. Si tratta di una certificazione internazionale per meeting manager gestita dal Convention Industry Council. 
 
CMM: certificate in Meeting Management. Si tratta di una certificazione per gli organizzatori di eventi gestita da MPI Internazionale.

AMC: Association Management Company.

AV: Audio visivo.

BEO: Banquet Event Order. Viene utilizzato per comunicazioni tra struttura e organizzatore l'esatta disposizione per ogni singola sessione.

CHA: Certified Hotel Administrator. 

CHSE: Certified Hospitality Sales Executive

CIC: Convention Industry Council. Un'associazione che convoglia diverse associazioni della meeting industry. 

CSEP: Certified Special Events Planner.

IACVB: International Association of Convention and Visitors Bureaus.

ICCA: International Congress and Convention Association.

ISES: International Special Events Society 

MPI: Meeting Professionals International. L'associazione conta circa 19mila mebri in 60 Paesi con altrettanti capitoli, tra cui anche l'MPI Italia Chapter. 

NSA: National Speakers Association.

PCMA: Professional Convention Management Association. A smaller direct competitor to MPI in the industry.

SITE: Society of Incentive and Travel Executives