2558

Location
per eventi

11840

Sale
meeting

282

Agenzie
e servizi

10087

Articoli
e recensioni

Come fotografare un evento: i consigli del professionista

Come fotografare un evento: i consigli del professionista

Cosa rende uno scatto perfetto? La risposta non è sempre semplice, ma quel che è certo che per curare al meglio la comunicazione visual di un evento servono belle foto. Immagini di qualità fanno sempre la differenza, sia che vengano utilizzate per essere postate sui social sia che servano, per esempio, per condividere album nella fase di follow up.
 
E non ci stiamo riferendo alle foto scattate di fretta e postate al volo dai partecipanti, ma delle immagini alle quali l'organizzatore affida il racconto visuale dell'evento. 
 
Emozione, memorabilità, ma anche freschezza, dinamicità: sono tante le sensazioni che si possono racchiudere in una fotografia, ed è per questo che è molto importante avere le idee chiare prima dell'evento, per potere trasmettere in maniera corretta al professionista che hai ingaggiato quello che vuoi ottenere.
 
Vietato farsi cogliere impreparati è dunque la regola numero uno, ma di certo non basta per fare una (bella) fotografia di un evento.
 
Servono diversi accorgimenti e 'trucchi del mestiere': la fotografia di un evento segue regole proprie, che sono per esempio diverse da quelle che serve mettere in pratica per fotografare una location.
 
E se ti sta balenando l'idea di scattare le foto del tuo evento da solo con il tuo smartphone sappi che potresti anche farlo, ma il rischio di ottenere soltanto scatti da buttare è piuttosto alto.
 
Abbiamo chiesto il perché a Daniele Molajoli, che per Hotel Photography si occupa di fotografia di eventi (Hotel Photography è anche sponsor degli eventi Ediman) e che ci aiuterà a comprendere quali sono i segreti per scattare una bella foto di un evento, a partire da come superare alcune difficoltà.
 
“Durante un evento si deve fotografare quello che succede nel momento esatto in cui accade, e ciò avviene spesso in modo caotico. Nulla è prestabilito e sono rare le occasioni in cui tutte le condizioni per scattare belle foto – come la giusta inquadratura e la giusta esposizione – si verificano nello stesso momento. Ecco perché è vero che può capitare di scattare una bella foto anche con uno smartphone, ma potrebbe essere del tutto casuale”.
 
Sì, perché scattare una foto di un evento non è affatto facile e soprattutto sicuramente lo è molto meno che catturare una bella immagine in uno studio.
 
“Non sempre durante l'evento accade quello che ci aspetta e così diventa difficile esaudire alla lettera le richieste del committente. In un caso del genere il fotografo ricorre alla tecnica e all'esperienza, per esempio cercando inquadrature che permettano di realizzare falsi pieni anche con una scarsa affluenza di persone”.
 
Il professionsta da questo punto di vista diventa una figura complementare nella strategia di comunicazione: non si tratta di forzare la realtà ma di lavorare affinché l'obiettivo dell'evento venga raggiunto. 
 

Come fotografare un evento: 6 dritte per lo scatto perfetto

 
#1 Luminosità: la fotografia deve essere luminosa. Questo non sarà sempre facile sia in caso di sale con luce naturale sia, e a maggior ragione, in caso di illuminazione artificiale, e per questo si deve lavorare sull'esposizione. 
 
#2 Naturalezza: la fotografia di un evento, per quanto 'studiata' deve essere la più naturale possibile. Si tratta di scatti molto diversi da quelli pubblicitari, ed è importante che trasmetta un senso di immediatezza. 
 
#3 Discrezione: il fotografo non deve essere al centro delle situazioni, né tantomeno coordinare le persone. Al contrario il fotografo deve quasi 'sparire' dalle situazioni, farsi invisibile per non dare fastidio alle persone che, per esempio durante una convention, stanno lavorando, ma soprattutto per cogliere l'evento nella sua genuinità, senza forzature o persone che si mettono in posa.
 
#4 Quantità: è inutile richiedere al fotografo un numero enorme di scatti. Questo sia perché come abbiamo appena detto la sua presenza non deve intralciare l'evento o modificare i comportamenti dei partecipanti, ma anche perché  quando le immagini sono troppe si allungano i tempi di selezione, con il rischio di ricevere le immagini con un certo ritardo. Ma è vero anche il contrario, il fotografo non dovrà essere nemmeno troppo avaro di scatti. Cosa accadrebbe se nell'unica fotografia scattata il presidente dell'azienda ha gli occhi chiusi o sta facendo una smorfia?  
 
#5 Tecniche base: è oramai chiaro che non non basta esserci e fare la foto! Per fare una buona fotografia bisogna avere almeno le nozioni base su inquadratura, esposizione, luce, e avere soprattutto una cura fotografica di un certo tipo.
 
#6 Freschezza ed eleganza: le foto di un evento dovrebbero trasmettere una sensazione di freschezza, pulizia ed eleganza a prescindere dagli obiettivi di comunicazione. E anche chi scatta foto dovrà essere in linea con questo approccio, ideale in contesti come gli eventi aziendali, le convention, i congressi. Niente gilet e pantaloni con le tasche dunque, meglio chiedere al fotografo di rispettare il dress code del tuo evento.
 

Come scegliere le fotografie da pubblicare 

 
Come scegliere le fotografie da pubblicare sui social, sulla app dell'evento o sul sito aziendale? Immaginiamo che il fotografo abbia già fatto la selezione degli scatti migliori, ma non potrai utilizzarli tutti. Se devi pubblicare le foto del tuo evento sui social o farne un album non valutarle soltanto una a una: ricorda che il racconto deve essere coerente e questo influenzerà la scelta al di là delle preferenze sui singoli scatti.