2558

Location
per eventi

11840

Sale
meeting

282

Agenzie
e servizi

10074

Articoli
e recensioni

Meeting planner: 5 consigli anti stress da rientro

Meeting planner: 5 consigli anti stress da rientro

Ah, le vacanze! Caro meeting planner, anche per te, quei giorni trascorsi tra sole, relax e cene con gli amici sembrano ormai un lontano ricordo, e vorresti tornare alle belle sensazioni che il periodo di “stacco” ti ha regalato. Invece sei lì, davanti alla tua scrivania, a organizzare il prossimo evento, trascorrere ore al telefono, rispondere alle mail e rincorrere deadline con l'ansia costante di non riuscire a farcela. Sappi che, come sempre, ce la farai. Ma forse, con qualche piccolo consiglio (che trovi sotto), potresti portare a termine tutti i tuoi compiti senza arrivare stremato già a due mesi dal Natale.

Il meeting planner è al 5° posto tra i lavori più stressanti

Organizzare eventi è un lavoro stressante: nella classifica stilata ogni anno dalla società americana di ricerca del personale CareerCast, l'organizzazione di eventi si trova in 5a posizione. Prima dei meeting planner vengono solo i soldati, i pompieri, i piloti di aereo e gli agenti di Polizia. Se i lavori in assoluto più stressanti sono quelli che mettono a rischio la propria incolumità e quella altrui, anche le pressioni psicologiche non sono da sottovalutare. E tu solo sai quanto le esigenze e le aspettative dei clienti, l'alto livello di competitività, le scadenze “strette”, l'essere sempre con la valigia in mano possano essere cause di stress.

Le 5 regole del meeting planner per un rientro al lavoro senza stress

#1 Mantieni le abitudini dell'estate
Prenditi qualche manciata di minuti per riflettere su quali sono stati, in vacanza, i dettagli che ti hanno fatto davvero star bene. Ognuno ha i suoi “top 3”, che possono essere l'aver trascorso più tempo con la famiglia o aver praticato più sport, aver dedicato pomeriggi interi alla lettura o aver visitato posti nuovi. Scegline uno e inizia da quello per inserirlo nella tua quotidianità. Ti piace cucinare? Scegli un giorno alla settimana in cui inviti gli amici e prepari prelibatezze per tutti. Ami fare il flaneur e perderti per le città? Sfrutta le offerte delle compagnie aeree e pianifica subito un weekend a Berlino!

#2 Datti alla mindfulness
Che praticare tecniche di rilassamento, yoga o meditazione faccia vivere più in pace con se stessi non è un luogo comune. Devi solo trovare la disciplina che fa per te. Una di quelle che ha preso più piede nel mondo è la Mindfulness, una tecnica (da imparare) pensata per gli occidentali che ti aiuta a prendere distacco da problemi, frenesia ed emozioni negative. Perfetta per il meeting planner!

#3 Attiva l'ormone della felicità (con la vitamina D)
Cosa c'entra? Ti chiederai. Forse non sai che la vitamina D è il più importante antistress naturale, e che spesso ne siamo carenti. Secondo uno studio pubblicato su Faseb Journal, la vitamina D agisce sul gene TPH2 e trasforma il triptofano in serotonina, l'ormone della felicità. Per aumentare i livelli di vitamina D nel sangue è importantissimo esporsi alla luce del sole, per cui fallo ogni volta che puoi: sfrutta la pausa pranzo per una passeggiata all'aria aperta o bevi un caffè seduto ai tavolini del parco. E lo stress si dissolverà!

#4 Muoviti!
Lo sport è sottovalutato, ma libera le endorfine e ti fa stare bene! Scegliere un'attività sportiva che ti permetta di sfogare le arrabbiature quotidiane (e il meeting planner ne ha sempre qualcuna) potrebbe essere un'ottima soluzione, e comunque provare non ti costa nulla. Individua una disciplina divertente, coinvolgi qualche amico (così potete supportarvi e motivarvi a vicenda) e praticala con costanza. Non te ne pentirai!

#5 Regalati lunghe e rigeneranti dormite
Il sonno è importante per il nostro benessere, ma mai come in questo periodo è importante non privartene. Il cambio di ritmi affatica l'organismo, che ha bisogno di supporto ed energia per affrontare al meglio gli impegni quotidiani. Anticipa l'ora in cui ti corichi in modo da garantirti 7-8 ore di sonno e, se hai difficoltà a dormire, ricorri a qualche rimedio naturale che ti possa essere d'aiuto.

→ Last but non least, ricordati sempre che non sei un cardiochirurgo e non sei chiamato a salvare vite umane. Se risponderai a un’e-mail con mezz'ora di ritardo, non morirà nessuno! …anche se chi aspetta la tua risposta te lo vorrà far credere J