2579

Location
per eventi

12001

Sale
meeting

289

Agenzie
e servizi

10207

Articoli
e recensioni

Tutto quello che il planner straniero vorrebbe sapere dell'Italia (e non ha mai osato chiedere)

Tutto quello che il planner straniero vorrebbe sapere dell'Italia (e non ha mai osato chiedere)

L'Italia congressuale è sempre stata una destinazione tra le più desiderate da parte degli organizzatori di eventi stranieri. Lo dicono i numeri e lo hanno confermato i buyer presenti all'evento Full Contact Discovery Italy 2017 (sotto i loro commenti dopo l'educational nella città di Bologna). Spesso però l’immaginario comune della destinazione Italia è distante dalla realtà dei fatti e o comunque limitata alla ricchezza di punti di interesse turistico.

I buyer internazionali hanno fame di informazioni più esclusive e dedicate al Mice, e non sempre ciò che cercano è di dominio pubblico o reperibile sul web.

Per questo motivo, per la prima volta il prossimo febbraio, la rivista Meeting e Congressi dedicherà un numero speciale alla destinazione Italia scritto interamente in inglese, distribuito a migliaia di agenzie e aziende di tutta Europa, con un compendio di informazioni utili a convincere il planner straniero a organizzare un proprio evento nel nostro Paese (sotto tutti i dettagli).


Cosa cercano i meeting planner intenazionali nella destinazione Italia?

 

Irina Efimova – Latina Travel Company (Russia)
“I russi amano l'Italia e in particolare la sua storia, la sua cultura, il cibo. Ci occupiamo soprattutto di piccoli gruppi di persone. Saremo lieti di far loro scoprire l'Italia”.

Andrew Bojarski – Bo Events (Germania)
“Mi occupo di organizzare eventi corporate, per me è la prima volta in Italia, sono qui per fare new business. Cerco location uniche, sono particolarmente interessato all'arte, ma anche all'esperienza eno-gastronomica. Cerco resort che diano la possibilità ai miei clienti di conoscere le bellezze artistiche italiane e vedute mozzafiato”.

Edelgard Haferkamp (Germania)
“Dopo essere stata nel top management di Johnson&Johnson, ora mi occupo privatamente di piccoli gruppi che vogliono conoscere l'Italia. Cerco soprattutto destinazioni insolite, che offrano un servizio di alta qualità, che abbiano stile e un fascino antico”.

Francesca Lupo – Atril (Spagna)
“Il made in Italy è molto richiesto dai nostri clienti. Le località più amate sono Roma, Milano, Venezia e la Toscana. Qui sono alla ricerca di realtà piccole ed esclusive, ma l'agenzia organizza sia eventi per poche persone (20-30) sia congressi da 100-500 persone. Credo che i punti di forza nell'organizzazione di un evento siano i programmi alternativi e tailor made. Avendo vissuto in Italia, conosco bene la destinazione. I brasiliani in particolare impazziscono per il design, la storia, la cultura e il cibo italiani”.

Marina Smirnova - STB Tours (Russia)
"Ho già organizzato eventi in Italia, a Roma e Milano, ma voglio conoscere meglio nuove location come il Lago di Como e le sue bellezze".

Carole Doumergue - HBM Events (Francia)
"Sto organizzando un congresso medico che si terrà in Italia, sono alla scoperta di città dove prevedere anche esclusive attività post-congress, come Bologna ad esempio. I suoi musei sono spettacolari, è stato bello avere la possibilità di conoscerli". 

Lasse Bakke - Caravelle-Tours (Norvegia)
"Ho già organizzato eventi in Italia, sono interessato soprattutto all'arte e alle belle location. I miei clienti amano anche il cibo italiano, non solo le degustazioni ma anche imparare a preparare le ricette tradizionali".

Faustine Lawson - Joyce Events (Francia)
"Ho apprezzato la visita di Bologna, una nuova città da scoprire. Gli ospiti tendono a ricordare un evento che li ha emozionati, per questo è importante che abbiano esperienze piacevoli e momenti indimenticabili".

 

Meeting e Congressi - International Edition

 

Conosciamo quindi le informazioni di cui il meeting planner straniero sente la necessità, perché non trova altrove. E chi se non la rivista Meeting e Congressi avrebbe potuto soddisfare questo bisogno, presentando la destinazione Italia in maniera originale, accattivante ed espressamente Mice oriented?  

Bene, il numero di gennaio-febbraio della nostra rivista sarà per la prima volta un numero destinato ai meeting planner internazionali, di azienda e agenzia, raggiungendo i maggiori e più attivi Paesi europei: Germania, Gran Bretagna, Francia in primis, ma anche Svizzera, Austria, Spagna e Paesi scandinavi .

L’International Edition di Meeting e Congressi racconterà un’Italia congressuale ancora poco esplorata, fatta di attività ed esperienze uniche e originali che rendono memorabili gli eventi, di tesori nascosti nelle destinazioni più conosciute, di consuetudini e leggi che regolamentano l’organizzazione di eventi sul nostro territorio. In poche parole, una guida pratica per l'organizzazione di un evento tailor-made in Italia.

E nel numero di Meeting e Congressi che promuove la destinazione Italia non mancheranno certo le recensioni dei migliori meeting hotel, centri congressi, agenzie e fornitori di servizi che offre il nostro Paese. Una sezione dedicata del numero presenterà ai meeting planner stranieri ogni singola eccellenza dell'offerta congressuale italiana.