2579

Location
per eventi

11992

Sale
meeting

289

Agenzie
e servizi

10201

Articoli
e recensioni

Buone maniere alle riunioni: misura il tuo Italian Style

Buone maniere alle riunioni: misura il tuo Italian Style

Sapevi che parlare al telefono durante un meeting non è da cafoni? È vero, ma se ti trovi in Cina. Viceversa, se lo fai in una riunione con persone provenienti da Paesi europei la brutta figura è assicurata.

Sì, perché come sostenuto da una ricerca della BBC, l’etichetta nel business non riguarda solo il modo di usare forchetta e coltello durante un pranzo di lavoro, ma sapersi districare tra nuove tecnologie e ritmi frenetici del vivere moderno senza passare da cafoni su scala internazionale.

Per farlo, è bene conoscere le nuove buone abitudini da osservare durante riunioni con persone di diverse culture, a maggior ragione se sei un meeting planner. Potrai utilizzare queste informazioni per te stesso e soprattutto trasferirle ai tuoi colleghi che si trovano spesso in queste situazioni. 

Ogni nazionalità ha il suo tocco, e noi italiani non siamo da meno.

Questo breve vademecum ti aiuterà a comportati in una riunione internazionale e soprattutto a conoscere meglio le abitudini degli altri Paesi. Così, per dirne una, non ci rimarrai male quando non ti faranno parlare…

 

Prima di iniziare, fai questo breve test.

Se rispondi Sì a 3 o più domande… sei 100% Italian style!

(poi scopri di seguito perché) 

  1. Ti dà fastidio chi risponde al telefono mentre è in riunione?
  2. Secondo te arrivare dopo a una riunione o andarsene prima è accettabile?
  3. Trovi utile fare brainstorming alle riunioni?
  4. Rispettare l’ordine del giorno di un meeting è un optional?
  5. Fare 4 chiacchiere per conoscere meglio gli altri partecipanti alla riunione è normale?

 

Rispondere al cellulare in riunione

Premessa: chi non abbassa la suoneria è un cafone.

Semaforo verde: rispondi tranquillamente in riunioni con persone cinesi. Non lo considereranno assolutamente un problema, anzi si stupiranno se hai solo un telefono con te.

Semaforo rosso: nordamericani ed europei non vedono di buon occhio chi risponde al telefono durante una riunione. Ma in Italia ci sembra che accada sempre più spesso, senza particolari problemi. Ecco, magari se è la mamma riaggancia!

 

Arrivare dopo/andare via prima

Premessa: Si arriva dopo, ma non si è in ritardo! È solo che siamo tutti molto impegnati!

Semaforo verde: tra noi italiani non è un problema. Siamo tutti stressati e pieni di cose da fare, una riunione a volte ci interessa solo in minima parte e non possiamo buttare via il tempo!  Ah, puoi farlo anche con gli spagnoli e i cugini francesi, anche loro non si formalizzeranno.

Semaforo rosso: se non vuoi urtare la sensibilità dei professionisti tedeschi, ascolta tutta la riunione dall’inizio alla fine. È una questione di educazione…

 

Rispettare l’ordine del giorno

Premessa: Se si chiama “ordine” un motivo ci sarà…

Semaforo verde: i giapponesi lo imparano addirittura a memoria e anche tedeschi e austriaci si aspettano che venga rispettato alla lettera. Non solo, in particolare modo i giapponesi amano mandare l’agenda della riunione a tutti i partecipanti con giorni di anticipo, insieme a tutti i documenti correlati.

Semaforo rosso: nel resto del mondo! Non perché non dovrebbe esserlo, ma quante volte vi è capitato che si rispettasse davvero?

 

Fare brainstorming

Premessa: secondo noi il brainstorming è il prototipo di tutti i meeting creativi.

Semaforo verde: tutti amano fare brainstorming e unire la propria creatività e competenza per un confronto. Tutti o quasi…

Semaforo rosso: non sono dell’idea le persone provenienti dai Paesi del sud-est asiatico. Apparentemente questo accade perché in Malesia, Taiwan, Cina e Singapore non si amano fare brutte figure …e durante un brainstorm può sempre accadere di dire cavolate!

 

Fare 4 chiacchiere

Premessa: riscaldare l’ambiente con qualche battuta può essere una buona idea, ma bisogna saperci fare.

Semaforo verde: un nordamericano cercherà sempre di conquistare gli altri partecipanti con due chiacchiere che non riguardano il lavoro e qualche battuta. Magari sorseggiando un lunghissimo caffè americano e masticando una ciambella. E anche noi italiani amiamo le chiacchiere e scoprire qualcosa di personale delle persone con le quali abbiamo a che fare, anche se solo per lavoro.

Semaforo rosso: Finlandesi e svedesi preferiscono andare al cuore della questione e parlare solo di lavoro.