2609

Location
per eventi

12138

Sale
meeting

311

Agenzie
e servizi

10680

Articoli
e recensioni

Notte prima dell’evento: cosa fare per passarla al meglio

Notte prima dell’evento: cosa fare per passarla al meglio

Lo stress è nemico di ogni performance, lo sappiamo. Ma un po’ come quando il giorno dopo c’era l’esame all’università, o la notte prima di un avvenimento importante della nostra vita, anche il sonno se ne va, la notte prima dell’evento potrebbe trasformarsi per gli organizzatori in un vero e proprio incubo.

Sappiamo che, in generale, dormire bene è importante per i meeting planner (e un po’ per tutti), ma soprattutto quella notte, quando sapete che il giorno dopo tutti i vostri sforzi arriveranno a una conclusione, quando sta per esser messa in scena la ‘prova’ della vostra professionalità e potrete raccogliere il frutto dei vostri sforzi, allora riposare bene potrebbe diventare un problema.

Ovviamente valgono tutti i soliti consigli: niente caffè ed alcolici, vietati i cibi pesanti, meglio fare attività fisica, ma nella prima parte della giornata, preferire musica rilassante o una lettura distensiva.

Sì, ma se non basta? 

Cosa fare la notte prima di un evento

"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa... L'importante è quello che provi mentre corri" - (Notte prima degli esami)

Sì però, nel caso di un evento, è importante anche quello che trovi, ovvero come andrà l'evento. Ma niente panico, arrivare riposati si può, e se non ci riuscite provate a seguire questi consigli.

1 – Spegnete il computer. Quel che è fatto è fatto. La sera prima dell’evento meglio optare per un sano distacco, distrarsi, pensare ad altro e possibilmente a qualcosa di piacevole e rilassante.

2 – Prendete appunti. Se proprio non riuscite a chiudere la questione lavoro in un cassetto fino all’indomani, appuntatevi rapidamente quello che ritenete opportuno rivedere e rimandate alla mattina successiva, piuttosto puntando la sveglia un po’ prima. E per quella sera, pensate a dormire.

3 – Preparate tutto. Se gli appunti possono aspettare la mattina successiva, avvantaggiatevi preparando già quelle cose che non sono fonte di stress, come i vestiti che avete pensato di indossare e perché no, apparecchiate anche la colazione.

4 – Piccole tecniche di meditazione: proprio la sera prima, anche se con la meditazione non siete familiari, provate a concentrarvi per qualche minuto su di voi, focalizzandovi sul vostro corpo dalla punta dei capelli alla punta dei piedi, cercando di visualizzarlo. Sì, dovrebbe aiutarvi a rilassarvi.

5- Immaginazione: se vi sentite particolarmente ‘agitati’, fate una prova di immaginazione e provate con la mente a essere già là, il giorno dopo, durante l’evento. Vedetevi mentre tutto va bene, mentre siete a vostro agio, per tranquillizzarvi.

6 – Fidatevi di voi. Lo sapete che siete bravi! E sapete di avere lavorato bene, o almeno al meglio. Usate questo pensiero per tranquillizzarvi.

7 – Preparate il kit di sopravvivenza. Un altro consiglio pratico. Preparate quello che potrà esservi utile: caricabatterie per smartphone e tablet, barrette energetiche… insomma quello che non deve mancare nella borsa di un event planner…

8 - Vada come vada. Fate un pensiero positivo, deve essere qualcosa che vi tranquilizzi e ve lo suggeriamo noi: pensate che l'indomani alla stessa ora - vada come vada - sarà tutto finito!