3022

Location
per eventi

13850

Sale
meeting

330

Agenzie
e servizi

10925

Articoli
e recensioni

Come organizzare un evento per un lancio di prodotto: valore, motivazione, emozioni

Come organizzare un evento per un lancio di prodotto: valore, motivazione, emozioni

Se gli eventi, in generale, hanno il compito di fare vivere esperienze uniche e indimenticabili ai partecipanti, questo è ancora più importante quando si tratta di un lancio di prodotto, ovvero quando un brand presenta per la prima volta un nuovo prodotto e servizio al suo pubblico e lo fa attraverso l’organizzazione di un evento.

La regola numero uno – e quella più basica - è quindi quella di pianificare un evento in base al pubblico a cui è rivolto. Questo è importante da dire perché ne verranno fuori eventi molto differenti.

Un lancio di prodotto può essere:

consumer: rivolto ai clienti e potenziali tali del brand

corporate: rivolto ai dipendenti e più probabilmente alla forza vendita

stampa: il brand presenta il nuovo prodotto o servizio ai giornalisti

Gli errori da non commettere in un lancio di prodotto

Partiamo dall’assunto che un prodotto – ma potremmo generalizzare a qualsiasi argomento - non è importante per il fatto stesso che viene enunciato ma per quanto importante lo riterrà il cliente.

Questo si sintetizza facilmente in tre parole: attribuzione di valore. Ed è questo il messaggio che il vostro evento dovrà avere tra gli obiettivi, senza però commettere errori banali quanto dannosi. 

  • Uno dei rischi più frequenti durante gli speech è che i relatori siano molto autoreferenziali, così tanto da divenire poco convincenti. La platea, in questa situazione, non è in grado di cogliere l'importanza del progetto stesso in quanto sovraesposta all’emotività. In altre parole, se chi parla è troppo infervorato rischia di essere travisato quasi fosse un visionario.
  • Dimenticare il pubblico, è un altro errore da evitare assolutamente. Cosa intendiamo? Tutto l’evento deve essere altamente tailor made e fatto su misura di un pubblico specifico, e di conseguenza anche il modo in cui viene presentato il prodotto a quel pubblico. Questo significa che tra gli uni e l’altro - perché il vostro evento abbia raggiunto il suo obiettivo - si dovrà creare un legame. In altre parole, l'obiettivo da non perdere mai di vista è il valore del prodotto stesso e quel “plus” che solo una corretta presentazione-comunicazione è in grado di sviluppare.
  • Dimenticare il prodotto: un lancio di prodotto produce molti effetti positivi sul brand, dalla awareness in poi, ma al centro di tutto ci deve essere - anche se suona scontato - il prodotto! Per questo il pubblico deve avere la possibilità di conoscerlo, ma soprattutto di testarlo, di avere un’esperienza diretta il più coinvolgente e appassionante possibile.
  • Dimenticare le emozioni: un evento di lancio prodotto non è un’isola in mezzo al mare. Probabilmente il vostro evento fa parte di una campagna di lancio molto articolata, per la quale - se non se ne è occupata direttamente la vostra agenzia - sono stati individuati claim, punti di forza, obiettivi. Ogni brand - e in particolare con un lancio di prodotto - punta con la sua comunicazione a suscitare precise emozioni: sorpresa, gioia, stupore, tenerezza, e così via, le stesse su cui dovrete lavorare per il vostro evento.

Lanci di prodotto: tre consigli per renderlo efficace

  1. Speech: le parole sono molto importanti nella presentazione di un nuovo prodotto. Parole come “migliore”, “il più bravo e bello”, il “numero uno” che effetto vi fanno quando le sentite? Di solito generano l’effetto contrario all’intento, quindi vietato essere autorefenziali anche nello speech di presentazione. Il pubblico deve essere accompagnato a farsi un’idea del valore del vostro prodotto, non convinto.  E in questo, come abbiamo detto, il fare vivere emozioni vale più di mille parole.
  2. Engagement: è il sale di ogni lancio di prodotto. Tecnologia, social, spettacolo: tutto serve per creare coinvolgimento del pubblico, per fare vivere un’esperienza unica e indimenticabile, per farlo sentire parte di un racconto.
  3. Testimonial e influencer: se siete bravi farete un ottimo racconto del vostro evento, ma perché possa fare parlare di sé al meglio potete scegliere di invitare testimonial conosciuti o influencer. La scelta sarà molto importante e dipenderà dai vostri obiettivi, dal tipo di pubblico e di prodotto. Potete infatti pensare che sia più utile un vip molto famoso oppure optare per un micro-influencer, sconosciuto ai più ma con un potere di ingaggio elevato nel vostro settore.

Lancio di prodotto per la forza vendita

Se il pubblico del vostro evento è la forza vendita vale tutto quello che abbiamo detto fino a ora, ma servono probabilmente altre considerazioni.

Volete conoscere un trucco? Per esempio, pensate che le persone alle quali vi state rivolgendo non sia chi dovrà vendere il prodotto ma i primi acquirenti del prodotto stesso. Convinceteli che l'acquisto sia effettivamente la cosa migliore e li avrete automaticamente resi consapevoli delle potenzialità del nuovo prodotto.

L’obiettivo è motivare la platea con argomenti reali e concreti, aggiungendo anche dettagli tecnici se necessario. I venditori di un prodotto imparano ad apprezzarlo attraverso le vostre parole, ma ancora più fondamentale è il processo di trasmissione della propria esperienza e di apprendimento.

In un lancio di prodotto rivolto alla forza vendita non deve mancare il brainstorming con la platea, che deve poter discutere e porre tutte le domande chiarificatrici del caso. 

Tenete presente che un lancio di prodotto non è diverso dai regali di Natale. È molto difficile fare un dono che non piace, quindi anche per il venditore migliore al mondo sarà complicato vendere qualcosa del quale lui stesso non è convinto oppure sul quale non ha le idee chiare.