2892

Location
per eventi

13453

Sale
meeting

314

Agenzie
e servizi

10840

Articoli
e recensioni

Novità sulla comunicazione dei voucher all'Inps

Novità sulla comunicazione dei voucher all'Inps

In riferimento al Lavoro accessorio (Voucher Inps), un recente decreto ha introdotto l’obbligo, in capo ai committenti imprenditori o professionisti, di comunicare non più solo il luogo, ma anche il giorno e l’ora di inizio e di fine della prestazione.

Tale comunicazione deve essere effettuata per posta elettronica o per SMS. Almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, infatti, il datore di lavoro è obbligato a comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro:

- il codice fiscale e la ragione sociale del committente (da inserire nell’oggetto della mail);

- i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore;

- il luogo di esecuzione della prestazione;

- il giorno e l’ora di inizio;

- il giorno e l’ora di fine.

Le email dovranno essere prive di qualsiasi allegato.

NOTA BENE

Questo nuovo obbligo non cancella quello già esistente di inserire i dati del lavoratore nella dichiarazione inizio attività sul sito dell’INPS. L’obbligo di comunicazione si riferisce unicamente a imprenditori, professionisti e imprese agricole, escludendo così gli enti pubblici e le attività non commerciali (ad esempio le Onlus). In caso di omessa comunicazione della prestazione del lavoratore, è prevista una sanzione amministrativa tra i 400 e i 2.400 euro in relazione a ciascun lavoratore per cui è stata omessa la comunicazione.

RIFERIMENTI NORMATIVA

Decreto legislativo n. 185 del 24 settembre 2016, con il quale sono stati introdotti una serie di correttivi relativi al Jobs Act, entrati in vigore l’8 ottobre 2016.

Legge pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 235 del 7 ottobre 2016.

Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare n.1/2016 del 17 Ottobre 2016, con il quale sono date le istruzioni pratiche per la trasmissione delle informazioni via mail, incluso l’elenco di tutti gli indirizzi PEC (provinciali) dove inviare la comunicazione.