3213

Location
per eventi

14494

Sale
meeting

340

Agenzie
e servizi

11111

Articoli
e recensioni

7 cose da sapere se vuoi conquistare un/una meeting planner

7 cose da sapere se vuoi conquistare un/una meeting planner

L'organizzatore di eventi mica è un lavoro qualunque. Per essere un (o una) meeting planner, devi avere spiccate doti non proprio comuni. Per cui, cara ragazza (o ragazzo), se vuoi conquistarne uno, sappi che anche tu non devi essere da meno. Ma soprattutto devi saper assecondare quelle della tua (o del tuo) amata. Ecco una breve guida per destreggiarti nel corteggiamento dell'organizzatore di eventi... senza commettere errori che potrebbero mandare in fumo ogni possibilità.

Il vademecum per conquistare l'organizzatore di eventi

#1 L'esordio
Appena ti svela qual è il suo lavoro, non cominciare con il solito "Chissà quanto ti diverti!", facendo scorrere nella tua mente immagini di location strepitose e aperitivi a bordo piscina. Il meeting planner sa bene quali sono i lati positivi del suo mestiere, ma sa anche che non è tutto oro quello che luccica e che le sue giornate sono frenetiche e stressanti. Meglio un "Deve essere un lavoro molto impegnativo!". 

#2 Organizzo tutto io!
Il meeting planner ama organizzare, altrimenti non avrebbe scelto questo lavoro. Ma ogni tanto vorrebbe che qualcuno non approfittasse delle sue capacità e si prendesse la briga di pensare a tutto! Stupiscilo/a con una cena, una giornata o una vacanza perfettamente organizzata, in modo che possa davvero (almeno per una volta) rilassarsi e non pensare a niente... ma proprio a niente!

#3 Stupiscilo/a con una serata... a casa!
Vuoi conquistare il tuo amato (o la tua amata) con una serata davvero speciale. Devi sapere che qui non valgono le regole canoniche. Per cui, se stai pensando a quale ristorantino stra-romantico e lussuoso prenotare, o peggio ancora dove portarlo/a a ballare, fermati. Chi organizza eventi, vive con la valigia in mano e mangia spesso fuori, e il più delle volte non vede l'ora di trascorrere una bella serata casalinga. Compra un libro di ricette e cucina per lui (o per lei). E se vuoi vedere un bel film, niente cinema... procurati un proiettore!

#4 Mai lamentarsi!
Se hai scelto di frequentare un meeting planner, forse non ti rendi conto di quanto sia impegnato. Ecco... tanto! Preparati ad appuntamenti che saltano all'ultimo minuto, a una vita sociale non proprio facilissima, a dover aspettare. Tutto questo senza mai lamentarti: al primo "pensi sempre al lavoro", potresti trovarti bloccato su whatsapp.

#5 Niente panico con la doppia spunta è blu
E a whatsapp torniamo... Se sei una di quelle persone a cui parte l'embolo se visualizza l'ormai nota doppia spunta blu senza ricevere riposta, cambia "preda". Il meeting planner, sprattutto sotto o durante l'evento, è talmente incasinato che potrebbe visualizzare il tuo messaggio alle 7 della mattina e trovare il tempo per risponderti a mezzanotte. Forse. Non è che non ci tiene, è proprio che non può!

#6 Gelosi? No grazie
Chi organizza eventi, incontra e ha a che fare ogni giorno con moltissime persone. Non solo collaboratori noti, ma nuovi individui che entrano ed escono nella sua vita professionale come meteore. Non partire con crisi di gelosia se riceve messaggi insistenti da un numero non ben identificato a notte fonda: ci sono molte più probabilità che sia il catering che il nuovo amante.  

#7 Tranquilli sì... ma non pantofolai!
È vero che a volte, per compensare la frenesia del suo lavoro, il meeting planner ha bisogno di silenzio e tranquillità, ma non credere che ami trascorrere la maggior parte del suo tempo spaparanzato/a sul divano a guardare la tv. Chi sceglie di organizzare eventi è una persona curiosa, che ama gli stimoli, le sfide e le emozioni. Se sei un pantofoliaio, non fa proprio per te!