3022

Location
per eventi

13850

Sale
meeting

330

Agenzie
e servizi

10925

Articoli
e recensioni

Summer school per puntare anche d’estate sulla formazione

Summer school per puntare anche d’estate sulla formazione

Se il bel tempo sembra finalmente essere arrivato, oltre che alle agognate vacanze, si può pensare all’estate anche come un momento di ulteriore formazione. Lontano da agende fitte e da continue riunioni, un’occasione preziosa viene offerta dalle summer school.

Scuole estive, come dice la parola stessa che possono essere o l’alternativa a una vacanza distesi al sole al mare o che possono precederla. Un modo per acquisire nuove conoscenze ma anche per visitare determinate località e soprattutto per dedicarsi a passioni sopite o per allenare le soft skill che vi sembrano sempre più necessarie nel vostro lavoro di organizzatori di eventi

Eccone tre che abbiamo selezionato per voi.

Ad Arezzo la scuola del viaggio per scrivere, fotografare, filmare

La prima che vi proponiamo è la summer school “La scuola del viaggio” che viene organizzata ogni anno in un posto diverso, ma che quest’estate, dal 20 al 27 luglio, farà tappa ad Arezzo, ossia giocherà in casa visto che è il progetto è sviluppato da Alex Kornfeind, destination manager della Fondazione Arezzo Intour.

Nei locali della Fondazione, gli studenti avranno la possibilità di immergersi nella creatività a tutto tondo con laboratori di scrittura, fotografia e disegno, confrontandosi con diversi strumenti e tecniche per raccontare il viaggio (fatto o da fare), scoprire il territorio e conoscere le persone che lo custodiscono.

30 studenti, 5 insegnanti, 8 giorni per 24 ore al giorno, un programma fitto sotto la guida di esperti (scrittori, fotografi e artisti). Di giorno ci sono le lezioni e i laboratori, negli altri momenti si può lavorare per scrivere, fotografare, disegnare oltre a conversare con grandi viaggiatori, fare escursioni nel Casentino e scoprire l’enogastronomia locale. Il costo è di 450 euro, altre info sul sito.

Perché ci piace: chi organizza eventi ha bisogno di fare una full immersion nella creatività e in un contesto diverso dal solito. Si sa: le idee per fluire non devono essere programmate o cercate strenuamente, ma bisogna lasciare libera la mente e farle arrivare nei momenti più imprevisti.

Project management a Piacenza

Invece che sulla creatività, volete puntare sulla gestione dei progetti? Allora fa per voi la summer school organizzata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con Value, che si rivolge ai professionisti che vogliono sviluppare la propria carriera approfondendo le competenze nel project management, in contesti complessi e di rapido cambiamento.

Il tutto in una settimana intensa a Piacenza, alla Residenza Gasparini, che inizierà il 22 luglio per concludersi il 26. I partecipanti per altro verranno preparati per sostenere l’esame di certificazione PMP® oppure CAPM®, erogati dal Project Management Institute. Previste: lezioni frontali, esercitazioni pratiche ed esperienze serali.

I posti a disposizione sono 35 e per chi ha frequentato almeno il 70% delle lezioni, è previsto un attestato di frequenza. Il costo è importante ma prevede anche il pernottamento: 1800 euro da versare entro il 3 luglio. Se invece avete qualcuno che vi ospita o vivete vicino a Piacenza, potete scegliere la formula che prevede solo le lezioni. Costo: 1650 euro.

Perché ci piace: perché è una full immersion sul project management, disciplina che serve indubbiamente a chi organizza eventi. Inoltre, una volta finito il corso, si può continuare a interagire con i docenti attraverso una piattaforma ad hoc. Per tutte le info, vi rimandiamo al sito.

Scrivere e ri-scrivere la propria storia di vita a Milano

Sul sito si legge esattamente così: “Raccontare storie dice e ci dice chi siamo e chi vorremmo essere, esprime l'idea che abbiamo del mondo. Il “copione” che scegliamo, le parole e i gesti con cui lo narriamo sono preziosi indizi per un percorso alla scoperta di noi stessi, da intraprendere per coltivare il nostro benessere”.

È su questo che lavora il corso serale di storytelling per migliorare la propria vita, organizzato dalla Scuola Civica di Teatro Paolo Grassi a Milano. Scadenza iscrizioni online il 21 giugno per un corso che ammette massimo 18 persone (su selezione), ha la durata di 20 ore e si propone di aiutare le persone iscritte, usando lo storytelling come strumento per approfondire la conoscenza di sé, attraverso la narrazione scritta, verbale, artistico-espressiva e corporea.

Perché ci piace: perché raccontarsi, migliorare la propria autoconsapevolezza, riflettere su se stessi e il proprio progetto di vita può essere utile a livello professionale, specie quando si fanno lavori molto stressanti e in cui c’è poco tempo per pensare alla direzione che si sta prendendo.