3233

Location
per eventi

14534

Sale
meeting

340

Agenzie
e servizi

11158

Articoli
e recensioni

Le ultime novità dei social media: Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn

Le ultime novità dei social media: Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn

Si evolvono costantemente per venire incontro alle esigenze dei professionisti, ma allo stesso tempo per far sì che la gente - e in effetti è così - non ne possa più fare a meno. Parliamo dei social media che anche in questo 2019 sono protagonisti con tante, tantissime novità. E così prima che inizino le vacanze, o magari per chi si sta già godendo il meritato riposo, ecco che vi proponiamo una carrellata sui social e sulle ultime novità che li riguardano.

Facebook

Iniziamo da quella che non è una vera e propria novità, ma è una tendenza sempre più diffusa sul social di Mark Zuckerberg, in particolare in Italia.

Avete notato che da qualche tempo a questa parte le stories, ossia i brevi contenuti sotto forma di video e foto in un unico contenitore sono sempre più diffuse? 

Funzionano allo stesso modo di come funzionano su Instagram e sono un modo più diretto per comunicare con i propri fan o con i propri amici

Sul primo punto ci soffermiamo un attimo: se come meeting planner avete una pagina Facebook dell’evento che curate personalmente (e qui vi diciamo come fare) o che fate curare, non tralasciate di utilizzare le stories e inserirle nella vostra strategia e nel piano editoriale. Sono infatti più immediate, coinvolgono e accorciano le distanze, cosa fondamentale nel nostro mondo di eventi. 

Quanto alle ultimissime novità, c’è sicuramente il restyling del social ma non solo. A distanza di 3 mesi dagli attentati avvenuti in Nuova Zelanda trasmessi in diretta su Facebook, Zuckerberg e compagnia hanno annunciato severe limitazioni per chi viola le regole della community. In un comunicato, Facebook ha definito la politica che avrebbe adottato come “one strike”, vuol dire che chi viola le regole anche una sola volta non potrà effettuare dirette per un certo periodo di tempo. Obiettivo: far in modo che lo streaming venga usato in modo positivo e non per diffondere la violenza. 

In senso molto più pratico, cosa sta cambiando per il nostro utilizzo quotidiano? Una novità riguarda Messenger, l’app di messaggistica che diventa sempre più simile a WhatsApp che, come sappiamo, fa parte della stessa famiglia. Provate oggi stesso, se non lo sapete già, a scrivere un messaggio a qualcuno: avrete 10 minuti per cancellarlo per tutti o solo per voi, vi basta cliccare sui 3 puntini che compaiono alla destra del messaggio e il gioco è fatto. Questo vale sia per l’app che per l’utilizzo da computer. E a patto che l’altra persona non l’abbia letto.

Instagram

Stare al passo con i tempi per quanto riguarda Instagram è davvero difficile. Sarà perché è in crescita continua, sarà perché è il social dei giovani, ma fatto sta che c’è sempre una novità. Una sicuramente è la Instagram TV nata l’anno scorso, ma che in quest’anno sta esplodendo sempre più. 

Di cosa di tratta? Di una vera e propria TV fruibile dall’app e dove è possibile pubblicare video molto più lunghi, della durata massima di un’ora.  Basta aprire l’app e la TV si avvia, proprio come quella tradizionale,e potrete iniziare a guardare i video delle persone che vi seguono già o altri che potrebbero piacere in base agli interessi. Inoltre, Instagram, come una guida TV, seleziona anche i video “per te”, quelli delle “persone popolari” e delle persone che segui. Si può anche mettere mi piace, commentare e inviare video agli amici. 

Il social network fotografico, molto utile per promuovere i vostri eventi, ha poi rinnovato il look e modifiche sono previste anche per icone, pulsanti e tanto altro. In particolare, per evitare la compravendita dei follower, o di app che portano a guadagnarne tantissimi in pochi minuti, Instagram sta pensando di rivedere il contatore e di privilegiare il contenuto di chi pubblica e non quanta gente lo segue.

Twitter

Il social del cinguettio ha introdotto una novità molto importante, per altro annunciata anche da un blog che vi consigliamo di seguire, InTime di Franz Russo, per essere sempre aggiornati sui social media. La novità riguarda una presa di posizione da parte di Twitter che nasconderà i tweet di chi viola le regole

Non li cancellerà ma applicherà a questi un’etichetta grigia come a segnalare che quel tweet non rispetta i principi della community. In questo modo, il tweet sarà sempre meno visibile e pertanto non avrà quella forza che la persona che ha fatto il tweet si aspetterebbe. Come sappiamo, infatti, tra tutti i social, Twitter è quello che riesce ad arrivare molto più “worldwideweb”. 

È stata poi rilanciata l’ultima versione del social, che darà la possibilità di vedere nella timeline gli ultimi tweet pubblicati e non solo in base alla scelta dell’algoritmo.

LinkedIn

La grande novità di Linkedin riguarda sicuramente le reaction, come negli altri social accanto al classico pulsante “consiglia”. Ma non solo: un aggiornamento significativo  potrebbe arrivare a breve ossia la funzione di streaming video per le dirette. Che potranno essere sia nel feed generale che nei gruppi. 

Questa funzione, chiamata LinkedIn Live, e per ora in fase di testing negli USA consentirà di far vedere dirette di eventi, conferenze, mentorship, contenuti prodotti da influencer e tanto altro riguardo a cui vi aggiorneremo sempre su Meeting Blog, mentre se volete sapere come promuovere un evento con LikedIn ve lo raccontiamo in questo articolo.