3245

Location
per eventi

14324

Sale
meeting

371

Agenzie
e servizi

12525

Articoli
e recensioni

Come rompere il ghiaccio... in team

Come rompere il ghiaccio... in team

L'INVERNO NON È ANCORA FINITO E C’È ANCORA TEMPO PER CIMENTARSI TRA GHIACCIO E NEVE ANCHE IN FORMAT DI TEAM BUILDING ESTREMI. ECCO PERCHÈ FUNZIONANO

Spedizioni nel grande freddo artico, a bordo di una nave rompighiaccio o su di una slitta trainata da cani o renne, per poi dormire in suggestivi igloo: il gelo conquista i format di team building dando ai partecipanti l’opportunità di sperimentare un’esperienza fra i ghiacci, in uno scenario affascinante sì, ma con coefficienti di difficoltà del tutto nuovi (anche solo la bassa temperatura).

Quanto tutto ciò  può essere funzionale nell’ambito di un contesto aziendale?

Il ghiaccio può costituire la metafora ideale per rappresentare un ambiente di lavoro, ricco di stimoli, ma allo stesso tempo insidioso. Un team building fra i ghiacci diventa dunque propedeutico per il superamento degli ostacoli aziendali, mette necessariamente i partecipanti nelle condizioni di uscire dalla zona di comfort, obbligandoli a far affidamento sulle proprie capacità di adattamento, a collaborare e a impegnarsi al massimo per raggiungere con successo un determinato risultato.

Le situazioni impreviste inoltre vanno a generare un comportamento emotivo e meno calcolato, frangenti che funzionano come una cartina di tornasole destinata a visualizzare il valore di chi va poi a ricoprire un ruolo in azienda.

Rompere il ghiaccio” è un modo di dire decisamente consolidato nel parlare comune e si trova già in latino: scindere glaciem. La locuzione è una metafora presa dall’antica usanza della marineria. Quando i marinai, navigando in un fiume, trovavano chiuso un braccio dello stesso perché ghiacciato, mandavano avanti alcuni uomini, armati di aste e picconi, a rompere il ghiaccio per liberare il cammino.

Se il team building in generale è un’opportunità utile per “rompere il ghiaccio” e un’occasione per superare le eventuali barriere fra colleghi, avvicinando i partecipanti in modo naturale e rispettoso del contesto, a maggior ragione diventa efficace quando questo avviene nel freddo di una cellula bianca.

Sì dunque a format come la guida su ghiaccio, sleddog (slitta trainata dai cani) escursioni sulla neve o addirittura spedizioni: aiutano il gioco di squadra puntuale e attento e risultano particolarmente strategici per trasmettere specifici messaggi aziendali, quali il commitment, il belonging, le attitudini di leadership, la mentalità vincente e l’importanza di fare team all’interno dell’azienda.