3141

Location
per eventi

14252

Sale
meeting

339

Agenzie
e servizi

11015

Articoli
e recensioni

2024: viaggio incentive nello spazio

2024: viaggio incentive nello spazio

IL FUTURO DEI VIAGGI SECONDO L'ULTIMA RICERCA DI SKYSCANNER

" ...E infine l’immagine mozzafiato di uno dei nuovi hotel spaziali situato in un’orbita bassa, quella con vista sulla splendida curvatura verde acqua della Terra, lo fa sedere e attira la sua attenzione. Adesso sì che ragioniamo, prenotami un volo, Siri".  

Non è fantascienza, ma quello che accadrà in un futuro nemmeno troppo prossimo secondo la ricerca del motore di ricerca di viaggi online Skyscanner, che ha appena pubblicato la prima release (di tre) di un dettagliato rapporto stilato in collaborazione con l’azienda inglese di ricerca The Future Laboratory dal titolo “Il Futuro del Viaggio nel 2024” (da cui abbiamo estratto il brano riportato)

E del resto, a quale organizzatore non piacerebbe “provare” la destinazione prima di proporla come meta del prossimo viaggio incentive?

Secondo la ricerca i viaggi saranno infatti sempre più impattati dalla tecnologia in ogni fase: dalla prenotazione alla scelta della destinazione fino al viaggio stesso.


La domanda di fondo alla quale Skyscanner intende rispondere è: Come viaggeremo negli anni Venti del Duemila?

Robot, spazio e realtà virtuale sono i concetti con i quali dovremo abituarci a convivere secondo la ricerca, effettuata da una serie d'interviste con esperti in materia, Tra cui spiccano: Professore Ian Yeoman, “futurologo del turismo”; Dave Coplin, Chief Envisioning Officer di Microsoft UK; Steve Vranakis, Creative Director del “creative lab executive” di Google; Gareth Williams, ceo di Skyscanner, Filip Filipov, Head of B2B e Alistair Hann, Chief Technology Officer dell’azienda.

Per ora Skyscanner ha pubblicato al prima sezione della ricerca, che è quella che descrive come aumenterà la personalizzazione nel processo decisionale della scelta di un viaggio, grazie all’utilizzo di ricerche semantiche e dei Big Data. Si indaga anche quale sarà l’impatto delle tecnologie emergenti, come la realtà virtuale e l’intelligenza artificiale, sulla pianificazione e la prenotazione di un viaggio.

Sono inoltre analizzati gli strumenti tecnologici offerti da Google, Samsung, Sony e Apple e sono descritte le loro evoluzioni per diventare dei “Compagni di Viaggio Digitali” indispensabili. Del tutto futuristica anche la presentazione: i lettori fanno conoscenza con TOM, il Traveller Of Millennium e il Compagno di Viaggio Digitale, che utilizza l'intelligenza artificiale per prenotare i viaggi.


Nel futuro ciò sarà possibile, secondo la ricerca di Skyscanner, grazie ad alcuni strumenti tecnologici come i Google Glass, recentemente lanciati da Google o altri dispositivi. In particolare la prima parte del rapporto evidenzia come i viaggi cambieranno in base a:

I compagni di viaggio digitali

 - Nel prossimo decennio emergeranno dispositivi indossabili di intelligenza artificiale connessi a Internet, come gli strumenti per la pianificazione e la prenotazione dei viaggi

 - I cosiddetti Compagni di Viaggio Digitali si affideranno a recensioni di viaggio pertinenti e commenti analizzando le preferenze degli utenti, gli algoritmi appositamente studiati e i dati presi dai social media

 -  I dispositivi tecnologici saranno in miniatura e indossabili e permetteranno così di ottenere risultati in tempo reale e di includere schermi olografici di mappe aeroportuali o di quartieri.

La realtà virtuale

- Potrà essere creata una nuova forma di show rooming dove i viaggiatori avranno la possibilità di ottenere maggiori informazioni sul viaggio che vorranno effettuare

- La tecnologia “haptic” (che si basa sul tocco degli utilizzatori ) permetterà ai consumatori di percepire ciò che vivranno durante il loro viaggio, come ad esempio le trame dei letti di un albergo, l’acqua di un fiume o la morbidezza di un sedile aereo

- I viaggiatori potranno vedere le stanze e alcuni servizi prima di prenotare.

La ricerca semantica

Si potrà prenotare attraverso dispositivi online di movimento e di voce e gli algoritmi di codifica facciale permetteranno ai motori di ricerca di leggere e reagire alle espressioni umane!

Per scaricare e leggere il rapporto vai su www.skyscanner2024.com.

Online è disponibile la prima sezione, le altre due, con i titoli Muoversi in viaggio e Destinazione e hotel, saranno pubblicate da Skyscanner nei prossimi mesi.