3247

Location
per eventi

14551

Sale
meeting

341

Agenzie
e servizi

11189

Articoli
e recensioni

Aspettando Expo 2015: come i meeting planner approfittano di un grande evento in città

Aspettando Expo 2015: come i meeting planner approfittano di un grande evento in città

Come un meeting planner può prendere spunto per i propri eventi da una manifestazione di grandi dimensioni come quella che sarà Expo 2015 a Milano, e non solo? 

Un suggerimento viene dagli Stati Uniti, dove gli organizzatori sono già molto familiari con gli ultimi ritrovati della tecnologia via mobile: le app. L'obiettivo è quello di trasformare la città in una grande e unica location dove i delegati possono muoversi facilmente e interagire con tutto quello che la città mette a disposizione, dai locali ai luoghi di lavoro, non semplicemente fornendo informazioni ma 'usando' di fatto tutto quello che è a disposizione.

Da questo punto di vista negli Stati Uniti è già un'istituzione MyCityWay, definita dal suo ideatore Puneet Mehta come “un prodotto di scoperta urbana di nuova generazione che permette di usare la città in modo migliore, più rapidamente e più intelligentemente”.

MyCityWay fornisce un accesso istantaneo a tutto ciò che succede in città in tempo reale. Non si tratta però di un semplice notiziario, ma di un servizio basato su un’architettura cloud che può essere personalizzato in base alla location, al tipo di social network a cui appartiene l’utente, il profilo in base all’uso precedente e all’ora di utilizzo.

A rendere unica la app è il fatto che si tratta in un one stop shopping in quanto sotto il marchio-ombrello di MyCityWay vi sono una cinquantina di mini-app dedicate a un servizio specifico come ristorazione, spettacoli, sport… tutti contenuti personalizzabili in base al profilo e alla posizione geografica dell’utente. La app è gratuita mentre il fatturato proviene dalla pubblicità e dalle commissioni sugli acquisti effettuati tramite la stessa app.

LA DESTINAZIONE Uno dei segmenti di maggiore interesse come target è proprio chi viaggia per affari, un segmento tradizionalmente difficile da raggiungere con i mezzi tradizionali. Se ad esempio un delegato arrivasse a New York Fair e selezionasse la mini app “caffe” immediatamente potrebbe ricevere un coupon di durata limitata da Starbucks da utilizzare nel locale più vicino e indicato dalla stessa app.

Questa applicazione è stata dimostrata lo scorso novembre dai grandi magazzini Macy’s in occasione della parata del Thanks Giving che porta il loro nome. In quest’occasione la app forniva una funzione in realtà aumentata (augmented reality) che consentiva all’utente di sovrapporre una foto personale sui giganteschi palloni che caratterizzano la parata e condividere l’immagine attraverso Facebook, Twitter e email. Nello stesso tempo era possibile selezionare la banda musicale d’interesse all’inizio della parata e ricevere un’email quando la banda era pronta a sfilare.

IN EUROPA Una delle prime città europee a essere coperta da MyCityWay è stata Londra e altre città sono in fase di copertura, tra cui molto probabilmente Milano, auspicabilmente entro maggio 2015.


L’interesse europeo è dovuto anche al fatto che tra gli investitori della start up vi è la Bmw, in particolare la “Bmw I”, il brand per la nuova linea di automobili per il target mobile, totalmente elettrica e studiata per la città del futuro, sovrappopolata ma interconnessa  e in cui i contenuti di MyCityWay possono essere trasmessi in tempo reale sul cruscotto della macchina.