3277

Location
per eventi

14522

Sale
meeting

343

Agenzie
e servizi

11513

Articoli
e recensioni

Decreto Covid-19 del 22 marzo 2020: alberghi aperti ma non in Lombardia e Piemonte

Decreto Covid-19 del 22 marzo 2020: alberghi aperti ma non in Lombardia e Piemonte

Alberghi e strutture ricettive simili rientrano nella lista delle attività che possono continuare a operare secondo il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 22 marzo.

Il decreto annunciato nella notte di sabato 21 marzo ed entrato in vigore lunedì 23 marzo, costituisce una ulteriore stretta alle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid 19, e prevede il blocco di “tutte le attività non essenziali”.

Nella lista contenuta nel decreto delle attività consentite sul territorio nazionale ci sono dunque anche gli alberghi, ma ci sono alcune eccezioni.

Le ordinanze regionali hanno reso i divieti più stringenti in Lombardia dove oltre al divieto di fare sport anche da soli e lo stop a mercati cittadini, studi professionali e cantieri e la richiesta a farmacie e luoghi di lavoro ancora aperti di provvedere alla rilevazione della temperatura corporea, devono restare chiusi anche gli alberghi.

Chiusura di tutte le strutture ricettive anche in Piemonte, tranne quelle che ospitano ancora clienti che comunque dovranno liberare gli alberghi entro 72 ore e per quelle strutture che possono rimanere in esercizio per motivi collegati all’emergenza Covid-19.