3294

Location
per eventi

14670

Sale
meeting

341

Agenzie
e servizi

11431

Articoli
e recensioni

Classifica Icca, con 13.254 meeting associativi nel 2019 è record. "Settore cruciale per la ripresa" secondo il ceo Senthil Gopinath

Classifica Icca, con 13.254 meeting associativi nel 2019 è record. "Settore cruciale per la ripresa" secondo il ceo Senthil Gopinath

Arrivano come un segnale positivo nell’anno più difficile per il settore degli eventi a causa dell’emergenza Covid-19 i risultati delle statistiche sui meeting associativi nel 2019 stilato come di consueto nella classifica di Icca, International Congress and Convention Association.

Secondo la classifica annuale che mette a confronto le destinazioni congressuali per la loro attrattiva come sedi di eventi associativi, i meeting di questo tipo nel 2019 sono stati 13.254, un dato record rispetto agli anni passati, 317 in più del 2018.

“Rispetto alla situazione che stiamo vivendo, è importante ancora una volta rilevare la crescita degli eventi associativi a livello globale. Una conferma del bisogno di eventi faccia a faccia e in conseguenza del fatto che questa industria potrà essere a tempo debito strumentale alla ripresa globale” ha affermato Senthil Gopinath, Ceo di Icca.

Italia al sesto posto

La classifica per Paesi non presenta sostanziali novità almeno nella Top20. Come da due decenni a questa parte sul gradino più alto del podio restano saldamente gli USA, seguiti da Germania e Francia, che ruba il bronzo alla Spagna, che nel 2019 scende al quarto. Dopo il quinto posto di UK, c’è l’Italia, che con 550 meeting associativi è seguita da Cina, Giappone, Olanda e Portogallo.

 

Parigi prima tra le città

Parigi conferma la sua supremazia anche nel 2019 e per il secondo anno consecutivo è la città con più meeting associativi, in totale 237. Seguono Lisbona e Berlino. Per trovare invece una città italiana bisogna scendere al 18esimo posto della Top20, occupato da Roma con 102 meeting.