3290

Location
per eventi

14501

Sale
meeting

354

Agenzie
e servizi

11653

Articoli
e recensioni

Dpcm 24 ottobre: continua lo stop per congressi e convegni. Ora ferme anche le fiere

Dpcm 24 ottobre: continua lo stop per congressi e convegni. Ora ferme anche le fiere

Il Dpcm del 24 ottobre non aggiunge molto per il mondo dei congressi e dei convegni, che restano chiusi, ora fino al 24 novembre (mentre nel Dpcm precedente si indicava la data del 13 novembre) come tutte le attività colpite dalle nuove restrizioni, che comprendono, tra le altre, cinema e teatri e la chiusura anticipata di bar e ristoranti alle 18.

Diversamente dal Dpcm di una settimana fa, lo stop ora è anche per le fiere, nazionali e internazionali, che erano invece state “salvate” dal precedente decreto. Restano invece aperti gli alberghi, colpiti evidentemente, anche se non in maniera diretta, dalle restrizioni.

Se si guarda al testo del Dpcm del 24 ottobre, è il punto O del 1 articolo a riportare le specifiche sugli eventi: “sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza; tutte le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e in assenza di pubblico; nell'ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza”.

Il testo, come il Dpcm precedente, riporta una distinzione tra “convegni e congressi” e “riunioni private”, ma non chiarisce di fatto tutti i dubbi interpretativi dello scorso decreto, su cui durante la scorsa settimana la meeting industry si è a lungo dibattuta chiedendo chiarimenti al Governo.

Le uniche precisazioni in merito, sono quelle pubblicate dal Ministero degli Interni del 20 ottobre, di cui vi avevamo già dato notizia, che per quanto riguarda i convegni e i congressi specificano che: “Si precisa che la differenziazione tra riunioni private e attività convegnistiche e congressuali, il cui svolgimento in presenza è sospeso, è da ascrivere ad alcuni elementi estrinseci, quali il possibile carattere ufficiale dei congressi e dei convegni, l'eventuale loro apertura alla stampa e al pubblico, il fatto stesso che possano tenersi in locali pubblici e aperti al pubblico. Elementi questi assenti, in tutto o in parte, nelle riunioni private come ad esempio nelle assemblee societarie, nelle assemblee di condominio, ecc."  (Qui il link alle indicazioni applicative, le specifiche sui congressi a pagina 5).