3285

Location
per eventi

14430

Sale
meeting

360

Agenzie
e servizi

11857

Articoli
e recensioni

E-Prix Roma 2021: 2 giorni di gare con 2.500 addetti. Filmmaster alla regia: "La ripartenza degli eventi è possibile"

E-Prix Roma 2021: 2 giorni di gare con 2.500 addetti. Filmmaster alla regia: "La ripartenza degli eventi è possibile"

Sono state oltre 2.500 le persone coordinate da Filmmaster nella realizzazione delle gare del 10 e 11 aprile 2021 all’EUR, l'E-Prix Roma 2021, tra team globale e locale, fornitori, ufficiali di percorso e direzione, addetti antincendio, medici e operatori della Protezione Civile, insieme ad altri 500 addetti alla sicurezza, 170 volontari al giorno per ogni giornata di gara e 130 giornalisti internazionali accreditati per ognuna delle due gare in programma. 

Come local operator responsabile, per la terza stagione, di tutte le attività di organizzazione e promozione di ogni aspetto relativo alla competizione capitolina,  Filmmaster ha dovuto fronteggiare le difficoltà dovute all’attuale situazione di emergenza sanitaria con un team dedicato di 60 professionisti per otto mesi, di cui uno di solo cantiere all’EUR, all’opera per l’ideazione e la progettazione di quello che è stato il primo evento sportivo mondiale dell’anno per il nostro Paese, svoltosi - per la prima volta - su una due giorni consecutivi di gare, per ospitare Race 3 e Race 4 del calendario.

I mesi precedenti l’appuntamento romano hanno visto Filmmaster Events, Formula E e Roma Capitale confrontarsi attivamente con il Comitato Tecnico Scientifico in un tavolo presso la Regione Lazio, per la definizione di uno specifico protocollo per la tappa romana del campionato automobilistico elettrico. Regole rigide che hanno permesso di gestire e organizzare l’E-Prix Roma 2021 in piena sicurezza e responsabilità, trasformando i 3,385 Km del circuito dell’EUR in una vera e propria “bolla” ad esclusivo accesso delle sole persone accreditate - in arrivo da tutto il mondo - sottoposte a tampone molecolare ogni 48 ore, per un totale di circa 10.000 esami effettuati complessivamente per tutto il mese di cantiere.  Uno sforzo importante anche per la superficie complessivamente occupata dalla manifestazione: oltre 630mila mq - pari a 105 campi da calcio - di cui più di 30mila destinati alla sola area del tracciato - il più lungo del campionato e completamente ridisegnato per la Stagione 7, snodato intorno all'Obelisco di Marconi con il Colosseo Quadrato sullo sfondo.

Il tutto nell’inedito attuale contesto pandemico, che ha necessariamente imposto un cambio di passo nell’organizzazione dell’E-Prix rispetto alle precedenti edizioni dal 2018 a oggi - a partire dall’assenza di pubblico e dalla conseguente modalità “a porte chiuse” che ha contraddistinto le gare capitoline 2021 - ma che ha anche rappresentato, per tutto il settore degli eventi italiani, una importante e concreta dimostrazione di ripartenza possibile, responsabile e sostenibile.

"Questo terzo anno di partnership con Formula E ci rende ancora una volta molto orgogliosi, in particolar modo per l’eccezionalità nella quale ci siamo trovati ad operare in questi mesi di avvicinamento all’E-Prix Roma 2021" ha sottolineato Andrea Francisi, General Manager di Filmmaster Events. "L’esperienza ormai consolidata di Filmmaster Events nel project management di eventi complessi conferma come competenza, flessibilità e capacità di visione e lettura si dimostrino gli alleati migliori per affrontare anche le sfide più straordinarie, proprio come quelle imposte dalla pandemia in corso. In questo senso, E-Prix Roma 2021 diventa una importante testimonianza non solo per la città ma per tutto il settore degli eventi in Italia. Ripartire, in sicurezza e nel pieno rispetto delle regole, si può, e siamo contenti di averlo potuto dimostrare con successo in questo importante contesto" ha aggiunto Andrea Francisi.