3285

Location
per eventi

14430

Sale
meeting

360

Agenzie
e servizi

11857

Articoli
e recensioni

Israele apre ai turisti stranieri: prima i gruppi e solo se vaccinati

Israele apre ai turisti stranieri: prima i gruppi e solo se vaccinati

Dal 23 maggio Israele apre ai turisti internazionali dopo oltre un anno di chiusura del turismo straniero. In una prima fase saranno ammessi in Israele solo i gruppi di persone vaccinate in base a linee guida che verranno direttamente annunciate dal Governo.

Lo hanno dichiarato il ministro del Turismo Orit Farkash-Hacohen e il ministro della Salute Yuli Edelstein, dopo gli accordi raggiunti in seguito al lavoro della task force istituita dai ministeri, tra cui il capo della sanità pubblica Sharon Alroey-Price, Ph.D., e il Commissario COVID, il professor Nachman Ash, nonché i professionisti del Ministero del turismo.

Secondo lo schema, il 23 maggio inizierà dunque ad arrivare un numero limitato di gruppi. Il numero potrà essere accresciuto progressivamente in base alla situazione sanitaria e allo stato di avanzamento del programma. I viaggiatori individuali saranno poi ammessi in Israele in una seconda fase, in considerazione del progredire della situazione sanitaria. Tutti i visitatori saranno tenuti a sottoporsi a un test PCR prima di imbarcarsi sul volo per Israele e un test sierologico dovrà essere eseguito all'arrivo all'aeroporto Ben Gurion, così da dimostrare di aver ricevuto la vaccinazione.

Nel frattempo proseguiranno le trattative avviate con vari Paesi per raggiungere accordi per la convalida dei certificati vaccinali, così da annullare la necessità del test sierologico.