3285

Location
per eventi

14430

Sale
meeting

360

Agenzie
e servizi

11857

Articoli
e recensioni

Restarting MICE: a maggio 3 giorni in presenza per parlare della ripartenza del settore

Restarting MICE: a maggio 3 giorni in presenza per parlare della ripartenza del settore

Partirà il 9 maggio l’evento in presenza “Restarting MICE, fare sistema per il turismo italiano”, una tre giorni che si dà come obiettivo quello di studiare modalità e tempi della ripartenza del MICE. I principali operatori del settore si incontreranno, per la prima volta in presenza durante questo evento organizzato da 5 importanti realtà del turismo italiano: MSC Crociere, Alitalia, Starhotels, AirPlus International e First Travel Italy, che si sono unite per fare sistema e cominciare a discutere sulla fattibilità della rimessa in moto del settore rispettando le normative anticovid 2019.

Da Genova con i protocolli di scurezza

L’appuntamento parte da Genova domenica 9 maggio, dove tutti i partecipanti, nel rispetto del protocollo di salute e sicurezza messo a punta da MSC Crociere, si dovranno sottoporre ad alcuni esami (tra cui il tampone a immunofluorescenza e la misurazione della temperatura) prima di salire a bordo dell’ammiraglia MSC Grandiosa, pronta a salpare alla volta di Civitavecchia. Il protocollo di salute e sicurezza messo a punto da MSC Crociere - e approvato dalle autorità competenti in Italia, Malta e Grecia - ha permesso la ripartenza delle navi ad agosto del 2020 ed MSC Grandiosa è stata la prima al mondo a offrire crociere complete in modo sicuro e responsabile. Da agosto ad oggi circa 60.000 persone hanno potuto trascorrere una vacanza con MSC Crociere in pieno relax e divertimento con una ritrovata normalità, seppur nel rispetto delle misure anticovid.

Oltre al tampone antigenico prima dell’imbarco (a cui si aggiungono un tampone 96 ore prima della partenza e un terzo tampone a metà crociera), il protocollo MSC Crociere prevede anche misure igienico-sanitarie ulteriormente rafforzate, la riduzione delle capacità massima per garantire il distanziamento sociale, il braccialetto per il contact tracing a bordo, le escursioni protette e una copertura assicurativa. Il protocollo MSC oggi è diventato il punto di riferimento a livello mondiale non solo per il settore crocieristico ma anche per altri comparti. A bordo della nave inizierà un primo confronto che tratterà, partendo dalle le linee guida di sicurezza stabilite dal nuovo DPCM e adottate dai partner coinvolti, delle necessità e degli elementi indispensabili per la ripresa degli eventi in presenza, del valore aggiunto degli eventi onsite e di quali caratteristiche dell’evento virtuale potranno rimanere ed essere integrate.

Si tratterà infine di esperienza contactless e di pagamenti touchless e di come i pagamenti digitali possano essere un elemento altrettanto strategico per la ripresa del travel e degli eventi, sia per la sicurezza dei partecipanti che per l’ottimizzazione del capitale circolante delle grandi agenzie del MICE.

Il 10 maggio, dopo essere sbarcati a Civitavecchia, il gruppo sarà ospite a Roma dello Starhotels Metropole, un suggestivo mix di ambienti raffinati ed una piacevole sensazione di relax, situato nel centro di Roma, nei pressi della Stazione Termini e del Teatro dell'Opera. Con i suoi spazi dallo stile contemporaneo ed eclettico ed il centro congressi completamente ristrutturato, lo Starhotels Metropole offre l'ambientazione ideale per accogliere sia eventi privati che business meeting. Lo Starhotels Metropole è parte di Starhotels, il primo gruppo privato alberghiero italiano per fatturato, leader nei segmenti upscale e upper-upscale & luxury, con 30 hotel situati nel cuore delle migliori destinazioni italiane oltre a Londra, Parigi e New York per un totale di oltre 4.200 camere.

I trasferimenti a terra a Genova e a Roma saranno organizzati da First Travel Italy, azienda leader nella logistica dei trasporti, che per tutta la durata della pandemia non ha mai smesso di collegare luoghi e persone. L'operatività di First Travel Italy viene sottoposta a un continuo adeguamento al fine di assicurare che l’organizzazione agisca in conformità ai protocolli emanati dalle autorità ufficiali, con l’obiettivo di ridurre l’esposizione e la trasmissione del Covid-19 e puntando su sicurezza e qualità.

L’11 maggio il gruppo tornerà nelle proprie destinazioni di partenza grazie ai voli Alitalia. La compagnia fin dalle prime fasi dell’emergenza si è organizzata per continuare a volare e farlo in totale sicurezza, lavorando al fianco delle istituzioni e mettendo a disposizione del Paese la propria flotta. Alitalia ha infatti operato sia voli di rimpatrio degli italiani nel nostro Paese che degli stranieri all’estero, quando era fondamentale riportare a casa in sicurezza chi era lontano dalla propria dimora. Oltre ai voli di linea ed ai voli speciali passeggeri, Alitalia ha effettuato, ed opera tutt’ora, anche voli cargo per il trasporto di dispositivi di protezione individuale e attrezzature sanitarie.

La compagnia è stata inoltre la prima al mondo a dare il via ai voli covid-tested, con tampone obbligatorio all’imbarco e stop ai passeggeri positivi in modo da offrire un viaggio sereno oltre che sicuro, prima sulla tratta Roma/Milano e poi sulla Roma/NewYork. Tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati quotidianamente con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo è rinnovata ogni tre minuti e pura al 99,7 per cento, come in una sala sterile, a conferma che il trasporto aereo resta la modalità di viaggio più sicura.