3285

Location
per eventi

14430

Sale
meeting

360

Agenzie
e servizi

11857

Articoli
e recensioni

Convention bureau: impatto della pandemia e nuovi trend nella ricerca di MICE Knowledge

Convention bureau: impatto della pandemia e nuovi trend nella ricerca di MICE Knowledge

Tre convention bureau su quattro sono ottimisti sul futuro. A dirlo è la survey effettuata da MICE Knowledge su 124 convention bureau in 33 Paesi europei, tra cui anche 8 italiani. La ricerca fotografa, insieme all’ottimismo per i mesi a venire, una situazione in cui però, come c’era da aspettarsi, l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha lasciato il segno. Vediamo i dati salienti.

Più attenzione al digitale: sito, social e formazione

I dati della survey “L’impatto della pandemia sui convention bureau europei” condotta dalla società di consulenza londinese specializzata nel MICE mostrano che 1 convention bureau su 4 ha subito tagli del personale. Inoltre, 1 su 3 ha registrato da inizio pandemia riduzioni nei finanziamenti da parte del settore pubblico e la stessa sorte è toccata al 75% dei bureau che ricevono finanziamenti da parte di partner e soci.

Dalle risposte si evince anche che molti convention bureau hanno sospeso una o più attività di marketing, mentre la tendenza è stata quella di convertirle dove possibile in digitale. Da questo punto di vista si è puntato su fam trip, cerimonie di premiazioni per gli ambassador ed eventi espositivi, tutti online. Diversi convention bureau hanno concentrato le loro attività dell’ultimo anno proprio sulla loro presenza online, puntando sul miglioramento dei siti web, dei canali social e e dei bid book digitali. Molti hanno puntato anche sulla formazione di staff e stakeholder. 

I trend del post-pandemia 

Tra i convention bureau è piuttosto diffusa l’idea che la digitalizzazione dei meeting continuerà anche nel post-pandemia. I rispondenti hanno anche indicato come ci sarà più attenzione per i mercati locali e nazionali. Salute, igiene e sicurezza delle destinazioni saranno ancora fondamentali e diventeranno più rilevanti per gli eventi anche sostenibilità, benessere e responsabilità sociale. Gli eventi in presenza, secondo la ricerca, saranno ridotti e di minor durata rispetto al passato, ma acquisiranno ancora più valore agli occhi dei partecipanti. 

“La ricerca mostra come i convention bureau europei stiano lavorando sodo per supportare le destinazioni con l’innovazione e gestendo le importanti sfide di questo periodo, che includono un certo grado di incertezza anche sull’orizzonte temporale della pandemia. Appare chiaro che quando la ripartenza arriverà, saranno pronti a sostenere il loro ruolo per la ripartenza della destinazioni” ha commentato Rob Davidson, ad di MICE Knowledge. 

Leggi anche: Cosa sono i convention bureau e a cosa servono