3269

Location
per eventi

14334

Sale
meeting

363

Agenzie
e servizi

12017

Articoli
e recensioni

Al via la prassi del Meeting and Event Manager Professionista di Eventi di Formazione Continua nel settore “Salute"

Al via la prassi del Meeting and Event Manager Professionista di Eventi di Formazione Continua nel settore “Salute"

L’Ente Italiano di Normazione-UNI ha avviato la prassi proposta da Federcongressi&eventi, l’associazione della meeting industry italiana, che definisce i requisiti relativi all’attività del professionista responsabile della progettazione e gestione del processo di aggiornamento degli operatori della salute con particolare riferimento al Programma di Educazione Continua in Medicina-ECM.

La prassi è un ulteriore approfondimento e sviluppo della norma UNI 11786 relativa all’attività professionale non regolamentata del Meeting and Event Manager che da maggio 2020 fa parte del corpo normativo nazionale. Tale norma, frutto del lavoro di un gruppo di esperti espressione anche di Federcongressi&eventi, è il riferimento per la certificazione del “Meeting and Event Manager” ottenibile superando l’esame presso il Centro certificato dell’associazione.

Rispetto a tale norma, la prassi oggi avviata individua i compiti specifici e aggiuntivi del professionista degli eventi formativi accreditati secondo il Programma ECM in relazione alle 5 fasi del processo di organizzazione di eventi formativi: presidio del Mercato, progettazione, organizzazione pre-evento, svolgimento dell’evento e gestione post evento.

Il Centro Esame di Federcongressi&eventi, con il supporto della propria unità operativa GIFES-Gruppo Italiano Formazione ECM in Sanità e il proprio Learning Center, da novembre organizzerà percorsi formativi specifici e sessioni d’esame per la certificazione del Meeting and Event Manager Professionista di Eventi di Formazione Continua nel settore “Salute”. 

“L’avvio di questa prassi si inserisce in un percorso avviato da tempo in Federcongressi&eventi per aumentare non solo le competenze dei professionisti operanti in ambito ECM ma anche il loro riconoscimento come veri e propri artefici del costante e fondamentale aggiornamento dei professionisti della Sanità”, commenta Alberto Iotti, Coordinatore dell’unità di Federcongressi&eventi GIFES. “La prassi è dunque un tassello decisivo che vede la nostra come la prima associazione impegnatasi per conferire ai professionisti dell’ECM una certificazione che ne riconoscerà in maniera incontestabile e pubblica abilità, preparazione ed esperienza”.