3260

Location
per eventi

14284

Sale
meeting

358

Agenzie
e servizi

12071

Articoli
e recensioni

Enit al QTM Qatar Travel Mart di Doha

Enit al QTM Qatar Travel Mart di Doha

Enit ha partecipato per la prima volta alla fiera internazionale di turismo QTM Qatar Travel Mart che si è tenuta a Doha dal 16 al 18 novembre 2021. L'evento ha offerto una panoramica sulle destinazioni di viaggio, i progetti di sviluppo immobiliare e le tendenze aggiornate del turismo di lusso, affari, medico, sportivo, culturale così come MICE.

In fiera è stato allestito un corner dedicato al lifestyle italiano all’insegna della sostenibilità e il  brand Italia era presente con video promozionali sul Bel Paese e immagini suggestive della Penisola. La partecipazione dell'Italia è stata supportata dell'ambasciatore d'Italia in Qatar, Alessandro Prunas, in previsione della prossima edizione dei Mondiali del mondo di calcio in programma in Qatar nell'autunno 2022.

L'Italia è stato l'unico Paese europeo presente in fiera. I numerosi collegamenti aerei, sia diretti con la compagnia qatarina Qatar Airways, sia tramite altri vettori , permettono di aumentare gli arrivi da questo Paese e dalle nazioni che hanno collegamenti indiretti verso l'Italia. I qatarioti spendono circa 30 milioni di euro in Italia: a interessarli soprattutto la vacanza culturale (44,6% della spesa) e se vengono per motivi di lavoro, il 16% della spesa totale è destinata alle fiere.

“L’Italia punta a conquistare gli oltre 2 milioni di abitanti del Qatar" ha spiegato il presidente Enit Giorgio Palmucci. "Il Bel Paese sta diventando una delle mete amate dal turismo arabo. Soprattutto Milano, città prediletta, che per questo è in prima linea per migliorare l'accoglienza di questa tipologia di turismo. Un potenziale enorme ma ancora da approfondire, un target per il quale va calibrata al meglio l’offerta sia a livello di ospitalità sia di food&beverage, assecondando le esigenze di una clientela attenta e con necessità specifiche dal cibo halal al tappetino per la preghiera a disposizione nelle camere e tenendo anche conto delle famiglie allargate e che spesso viaggiano con personale di servizio e che quindi necessitano di stanze comunicanti o suite” ha concluso Palmucci.