3245

Location
per eventi

14322

Sale
meeting

371

Agenzie
e servizi

12515

Articoli
e recensioni

36 studenti del Master THEM al lavoro sul destination marketing di Turespaña. Anche il MICE tra i progetti

36 studenti del Master THEM al lavoro sul destination marketing di Turespaña. Anche il MICE tra i progetti

Dopo il successo dell’edizione pilota 2021, l’Ufficio Spagnolo del Turismo in Italia prosegue nella sua scommessa sulla formazione e affida nuovamente ai giovani masterini del Master THEM della BeAcademy, unico patrocinato da MPI Italia dal 2016, l’innovazione di strategie e progetti per il piano d’azione di destination marketing 2023. 

Sono 36 i giovani talenti dell’edizione 2022 del Master THEM in Tourism, Hospitality & Event Management al lavoro per realizzare 4 studi di mercato e piani di marketing per la destinazione Spagna. MICE e Turismo del Lusso, sostenibilità e sviluppo delle aree rurali, turismo accessibile, nuove nicchie turistiche outgoing, dalla Generazione Z al turismo Pet-Friendly sono le le quattro direttrici lungo le quali si snodano le progettualità che i giovani masterini della BeAcademy, divisi in quattro team di lavoro, stanno sviluppando con approccio analitico.

Un lavoro articolato, possibile grazie al coordinamento scientifico di quattro rappresentanti del mondo accademico dell’Ateneo universitario di Messina, partner di questa seconda edizione dell’iniziativa.

“Siamo molto emozionati di poter lavorare insieme a Master THEM anche in questa edizione, e non vediamo l’ora di scoprire i 4 progetti realizzati dai 36 studenti. Questi progetti consentiranno lo sviluppo di nuove strategie di promozione dell’ente spagnolo del turismo nel mercato italiano per dare risposte adeguate a una domanda turistica sempre piú complessa e segmentata, e sono direttamente correlati al nostro obiettivo principale, che non è altro che promuovere un turismo di qualità, accessibile, sostenibile e responsabile” ha spiegato Gonzalo Ceballos, direttore dell’Ufficio del Turismo Spagnolo di Roma. “Inoltre questo evento rappresenta il nostro desiderio di continuare il lavoro per consolidare sempre di più la posizione di leadership della Spagna nel segmento MICE. Eventi di questo tipo consentono di stimolare il teamworking e la partecipazione dei vari stakeholders dell’industria e la formazione nel segmento MICE in Italia e in Spagna”.

Nel 2021 il Destination Talent Award è stato conferito al progetto sul Turismo e gli Eventi Sostenibili, e c’è attesa di conoscere quale tra le quattro nuove progettualità sviluppate andrà il premio della award competition nell’ambito del Destination Gala, evento autunnale che premierà il progetto più strutturato, innovativo e lungimirante, valutato da una commissione di esperti della meeting & tourism industry ed esponenti della stampa di settore, in collaborazione con MPI Italia.

“Il luxury travel rappresenta un segmento della domanda turistica molto gettonato tra i Millennials, ossia i moderni consumatori. Per incrementare lo sviluppo di questo mercato, è necessario tracciare strategie innovative in grado di generare nuovi impatti sociali. In questo contesto le città globali, tra cui quelle spagnole, dovranno essere in grado di cogliere le trasformazioni in atto per poter rivedere le proprie strategie alla luce di nuovi scenari di mercato” ha affermato Enrico Nicosia, Professore Ordinario al Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali dell’Università degli Studi di Messina, coordinatore del team di lavoro su MICE e Turismo del Lusso.

“Siamo orgogliosi dell’opportunità di continuare ad apportare il nostro contributo alla definizione delle strategie promo-commerciali 2023 della Spagna verso il mercato italiano” ha commentato Alessia Di Raimondo, direttrice dell’Academy e ideatrice del Destination Gala. “Dopo l’esperienza di successo del 2021, eletta tra le best practice internazionali degli Uffici Turespana nel mondo, stiamo lavorando per far crescere ulteriormente il progetto Destination Gala e ambiamo a farlo diventare un caso di studio a livello internazionale nella formazione dei giovani in materia turistica e nella contaminazione tra mondo delle imprese e giovani talenti. Questo non sarebbe possibile senza i contributi dell’Ateneo di Messina, dei nostri 36 masterini, futuri talenti dell’industria, e di MPI Italia Chapter, partner fondamentale dell’iniziativa sin dalla prima edizione".