3336

Location
per eventi

14988

Sale
meeting

398

Agenzie
e servizi

13150

Articoli
e recensioni

Le società della meeting industry investono sui giovani con il progetto Mentore

Le società della meeting industry investono sui giovani con il progetto Mentore

Sono 4 le aziende della meeting industry italiana che quest’anno hanno investito nel progetto Mentore, l’iniziativa di formazione dedicata ai giovani talenti del turismo congressuale lanciata 10 anni fa da Federcongressi&eventi e realizzata con il supporto di IMEX Group.

Grazie al contributo di AIM Group International, OIC Group, Riva del Garda Fierecongressi e Summeet, durante la recente Convention di Federcongressi&eventi, 50 studenti che frequentano master e corsi promossi dalle principali università ed enti di formazione hanno potuto accrescere le proprie competenze partecipando alle sessioni di lavoro e ai momenti di networking dell’evento e alla presentazione del programma di alta formazione "Future Leaders Forum" in partnership con IMEX-MPI International.

“Partecipiamo al Progetto Mentore di Federcongressi&eventi da anni perché rappresenta per noi non solo un impegno, ma una vera e propria passione. Siamo convinti che formare i giovani sia cruciale per il futuro del settore. Attraverso questo programma, abbiamo l’opportunità di trasferire non solo conoscenze tecniche, ma soprattutto l’esperienza e le competenze maturate nel corso degli anni. Inoltre, è un’attività stimolante anche per chi si mette a disposizione dei giovani: lo scambio di idee e prospettive con i mentee arricchisce il nostro bagaglio professionale e ci permette di contribuire attivamente alla crescita e allo sviluppo di nuove generazioni di professionisti del settore” ha commentato Patrizia Semprebene Buongiorno, vice presidente di AIM Group International.

“Che entusiasmo, ogni anno, abbracciare questo progetto che è più di un programma di mentorship: è una piattaforma dinamica che celebra l'innovazione e l'autenticità che soltanto i giovani talenti possono portare nella meeting industry! Dai ragazzi abbiamo imparato l’energia, la prospettiva unica, la determinazione a fare la differenza. Il nostro impegno verso la creazione di un ambiente in cui i talenti emergenti possano crescere e guidare il cambiamento è forte. Guardiamo al futuro con ottimismo, pronti a continuare questo viaggio insieme alle nuove generazioni di professionisti” ha sottolineato Nicola Testai, Ceo di OIC Group.

“L’istruzione di qualità, uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile individuati dall’ONU, è presente nel nostro bilancio di sostenibilità con alcune iniziative dedicate al mondo della formazione, in cui si inserisce perfettamente il Progetto Mentore" ha dichiarato Alessandra Albarelli, direttore generale Riva del Garda Fierecongressi Spa. "Siamo orgogliosi di poter offrire ai giovani l'opportunità di entrare in contatto diretto con la realtà della meeting industry, proprio nel suo cuore pulsante, di scoprirne le potenzialità e di acquisire competenze e conoscenze. È un’azione fondamentale per garantire il futuro e lo sviluppo del settore e, chissà, proprio tra questi 50 studenti potrebbero esserci le nuove leve di domani”. 

“Summeet è una società molto dinamica, da sempre caratterizzata dalla volontà di inserire nel proprio staff figure giovani che al meglio possano esprimere questa sua caratteristica. Entusiasta dell’esperienza 2023, Summeet ha deciso di aderire al progetto Mentore anche per il 2024 mossa dalla necessità, ma anche dal desiderio, di formare le nuove forze sul campo per quella parte dove, inevitabilmente, la formazione scolastica e universitaria non può arrivare. Il confronto con le nuove generazioni, anche attraverso questi strumenti di incontro, rappresenta per Summeet una fucina per il proprio sviluppo e innovazione, uno scambio reciproco di conoscenza, esperienza e professionalità” ha concluso Matteo Bruno Calveri, Ceo di Summeet.