3141

Location
per eventi

14252

Sale
meeting

339

Agenzie
e servizi

11015

Articoli
e recensioni

A Roma il primo Partner Meeting del Convention Bureau Italia

A Roma il primo Partner Meeting del Convention Bureau Italia

L'evento ha ospitato gli operatori italiani della meeting & incentive industry

Si è svolto martedì scorso presso la sala Italia della sede di via Marghera a Roma il primo Partner Meeting del Convention Bureau Italia. In occasione dell’incontro rivolto agli operatori italiani della meeting & incentive industry, sono stati presentati i risultati dei primi mesi di attività del Cbi e - come ha affermato il presidente Mario Resca - «nonostante le difficoltà del contesto economico, che tutti conosciamo, dinamismo, costanza e tenacia hanno contraddistinto l‘avvio della start-up formata da un team di giovani professionisti pronti a inaugurare un 2012 ricco di successi. Alla base della nuova struttura c’è infatti la comune volontà di fare sinergia con gli operatori Partner valorizzando l’Italia anche come destinazione congressuale, consapevoli della ricchezza di un Paese unico al mondo». Tra le attività già avviate figurano: le iniziative di comunicazione tra cui la creazione della versione pilota del sito web, la partecipazione ad alcune delle principali fiere di settore e l’organizzazione del primo workshop Mice a Parigi in collaborazione con Enit Francia, le membership con le associazioni Icca, Uia, Site, Mpi, Ecm e le partnership operative. Obiettivo dell’iniziativa è stato anche di condividere con i partner presenti il piano di azione dell’anno venturo che ruota intorno ad alcuni aspetti: il supporto allo sviluppo, le attività di comunicazione e le azioni di promo-commercializzazione. Nello specifico la priorità è legata al consolidamento delle azioni promo-commerciali attraverso i referenti Cbi internazionali presenti e già operativi in 26 paesi, il coordinamento dei partner nazionali e locali, lo sviluppo di partnership operative, l’attività di studi e analisi e la creazione della banca dati. «A tal proposito - afferma Paolo Rubini, consigliere delegato del Convention Bureau Italia -è nostra intenzione condividere con i Partner il piano d’azione che non sarà costituito solo da fiere ma, grazie al network internazionale dei referenti Mice, anche da workshop e iniziative mirate a consolidare l’offerta italiana nei mercati richiesti non sottovalutando le potenzialità dei paesi emergenti”. Un sistema di votazione, grazie al supporto tecnico di E-message ha permesso infatti agli operatori presenti di condividere alcune scelte relative all’allocazione del budget, esprimendo così le loro preferenze in merito alle attività promo-commerciali legate alla definizione di fiere e workshop. Nell’ambito del Partner Meeting il direttore generale Patrick Hoffnung ha infine delineato le modalità di collaborazione alle attività del Cbi, descritto le proposte di servizi messi a disposizione dei Partner e il procedimento delle RFPs (Requests for Proposal) e candidature.