3017

Location
per eventi

13838

Sale
meeting

330

Agenzie
e servizi

10920

Articoli
e recensioni

Bilancio positivo per il 2016

Bilancio positivo per il 2016 Bilancio positivo per il 2016 Bilancio positivo per il 2016 Bilancio positivo per il 2016 Bilancio positivo per il 2016 Bilancio positivo per il 2016

PORTO ANTICO GENOVA

Il Centro Congressi di Genova ha in programma ancora due mesi di eventi impegnativi, ma già si possono tirare le somme su questo 2016 che è stato molto soddisfacente per la location, che quest’anno ha superato i cinquanta eventi con almeno 115.000 presenze tra congressi, convention, concerti, fiere.

Auditorium, sale parallele e moduli espositivi sono stati come sempre occupati intensivamente dai congressi nazionali di medicina e dagli appuntamenti delle società scientifiche. Sono stati molti gli eventi internazionali ospitati nel centro congressi genovese: tra questi, la “Graphene Conference”, il più grande appuntamento europeo sul grafene e i materiali 2D, sotto l’egida dell’Istituto Italiano di Tecnologia, la “NACE Conference & Expo 2016”, promossa dalla National Association of Corrosion Engineers, la massima autorità a livello mondiale sulle soluzioni per il controllo della corrosione. Il congresso dell’”European Laryngological Society” ha portato nelle sale convegni dei Magazzini del Cotone per quattro giorni di lavoro seicento specialisti di otorinolaringoiatria da tutto il mondo, il 23rd PreS Congress ha riunito mille specialisti di reumatologia pediatrica, e la “Power Systems Computation Conference” cinquecento delegati di oltre cinquanta paesi della Comunità Scientifica Internazionale Power Engineering.

E ancora: la conferenza annuale della “IUMI, International Union of Marine Insurance”, è riapprodata a Genova dopo 15 anni, con i suoi oltre settecento convenuti. Gli organizzatori hanno espresso consensi unanimi, oltre che per la professionalità e la collaborazione dello staff, per la funzionalità e particolarità del Centro Congressi. Tra questi, quello della PCO madrilena Viviana Estêvão, che ha curato l’organizzazione della Conferenza sul Grafene, e ha così commentato: "The congress center is very well located with great and stunning views. The Maestrale room is really amazing! The venue facilities were great and met our needs. It is definitely a peculiar venue!”.

Tra i grandi eventi fuori dal campo delle scienze, oltre all’ "Incontro Nazionale di Emergency", che ha portato a dialogare sul palco dell’Auditorium Gino Strada e Renzo Piano, lo spettacolare “Europa Cup di Florint”, un concorso tra i migliori artisti della composizione floreale di 23 paesi europei, con l’elegante esposizione delle opere a tema realizzate nei tre giorni del contest e uno show con la sfida finale davanti a un pubblico elettrizzato di 1.500 fan.

Entusiasti gli organizzatori nelle inspection visit al Centro Congressi, definito “a venue fit for a champion”, nonostante qualche timore iniziale di fronte a tanto spazio da riempire. Ma proprio l’articolazione della location è stata un plus fondamentale per la riuscita dell’evento: ogni singolo spazio, infatti, è stato funzionale all’elaborazione del progetto e al successo della manifestazione.