3295

Location
per eventi

14500

Sale
meeting

360

Agenzie
e servizi

11765

Articoli
e recensioni

Formazione ed eventi on site, online e diffusi con taglio green per guardare al futuro

Formazione ed eventi on site, online e diffusi con taglio green per guardare al futuro Formazione ed eventi on site, online e diffusi con taglio green per guardare al futuro Formazione ed eventi on site, online e diffusi con taglio green per guardare al futuro

DOC CONGRESS - CHORUS GROUP

Doc Congress, Provider ECM UEMS/EACCME di Chorus Group, è un partner d’eccellenza per l’ideazione e la progettazione di congressi, eventi e corsi di formazione on site, online e diffusi (ovvero mettendo in collegamento più sedi tra loro), che conta sull’expertise di una squadra altamente specializzata.

All’avanguardia e costantemente orientata alla ricerca della qualità, Doc Congress ha retto anche al violento impatto del Covid-19, grazie all’impiego di tecnologie e nuovi format studiati per eventi digitali, in uso già prima della pandemia e che continueranno a essere validi strumenti anche per il domani, apportando vantaggi in termini di riduzione degli spostamenti, maggiore sicurezza e sostenibilità.

Non vogliamo parlare della storia di Doc Congress e nemmeno di Covid-19, del passato, e del digitale, bensì del futuro. È stato un anno difficile per tutti quanti, ma per noi si è chiuso in modo positivo. Non siamo stati presi alla sprovvista dall’avvento della pandemia, dato che la società organizza eventi digitali già dal 2007. Avevamo quindi una competenza già consolidata in questo ambito”. È Paolo Barzago, A.D. di Chorus Group, ad aprire l’intervista multipla.

Quali sono i focus di investimento per il 2021?

“Gli investimenti dell’azienda si sono concentrati principalmente sullo studio di nuovi format di formazione e di comunicazione scientifica. Una formazione customizzata per il medico, grazie a nuove tecnologie come il configuratore, che permette ai clinici di attingere autonomamente a un catalogo di corsi di loro interesse e di costruire il loro personale percorso formativo, indipendentemente dal fatto che gli eventi siano erogati in residenziale o in digitale. Siamo convinti che l’approccio personalizzato sia il futuro della formazione" spiega Pietro Battista, Marketing & Sales Manager di Chorus Group.

“Tutto ciò ovviamente nel rispetto della normativa ECM e restando al passo con le sue continue evoluzioni. L’azienda infatti è sempre molto attenta alla normativa vigente sia in termini di regole che di certificazioni. Non dimentichiamoci che gli eventi digitali si sposano perfettamente con la filosofia aziendale di rispetto e tutela dell’ambiente. È qui che nasce il progetto C.A.R.E. (Connect Actions and Responsibility for Environment) che può essere applicato anche sugli eventi residenziali”, aggiunge Giada Barzago (Quality manager e Responsabile ECM).

L’approccio C.A.R.E. di Doc Congress passa anche attraverso la metodologia D.I.R.E.C.T. (Digital Interactive Remote Connect Tool), un sistema di trasmissione e comunicazione via web che integra al suo interno tecnologie e metodologie utili per organizzare eventi di qualsiasi dimensione e con diversi obiettivi fornendo ai clienti l’ambiente e le soluzioni più adatte alle specifiche necessità.

Questo progetto è la dimostrazione tangibile che fare impresa creando un impatto positivo su persone e ambiente, generando profitto è possibile, lavorando in maniera responsabile, sostenibile e trasparente e perseguendo uno scopo più alto del solo guadagno.

Ma qual è l’ambito formativo di Doc Congress?

Roberta Semino, nuova direttrice commerciale marketing del gruppo Chorus, chiarisce: “Grazie al nostro comitato scientifico e all’expertise e alle relazioni maturate negli anni siamo in grado di muoverci in molti contesti. Abbiamo inoltre dato vita al nuovo brand "Tried Education", con cui ci occupiamo di formazione finanziata di alto livello dedicata ai manager e ai dirigenti d’azienda. Da sempre creiamo nuovi format in modo che gli ospiti degli eventi non subiscano il digitale ma ne apprezzino il valore aggiunto e la funzionalità.”.

Tra i nuovi prodotti avete sviluppato il Preferred Guest, di cosa si tratta?

“È un nuovo prodotto di supporto sia al residenziale che al digitale. Preferred Guest è un nuovo sistema utile per fidelizzare gli ospiti e qualificare maggiormente lo sponsor, in occasione di congressi, convention e meeting, sia virtuali che residenziali" spiega Daniela Valentini, General Manager di Doc Congress. "Un portale web sempre consultabile e aggiornato, che segue gli ospiti con discrezione ed efficienza, dall’invito al termine dell’evento. Le analisi dei dati ci dicono che negli eventi dove viene usato il PG la percentuale di no show diminuisce sensibilmente. Questo permette l’ottimizzazione delle risorse di tutti” conclude Valentini.

In conclusione, qual è l’obiettivo per il 2021?

“L’obiettivo 2021 è quello di continuare il processo di innovazione nei format e di affiancare i nostri clienti nella progettazione e nella realizzazione di eventi digitali, ibridi e diffusi” aggiunge Daniela Valentini.

Le sfide sono tante, ma il goal da raggiungere è quello di superarle tutte: c’eravamo, ci siamo e ci saremo”, conclude Paolo Barzago.