3218

Location
per eventi

14485

Sale
meeting

340

Agenzie
e servizi

11123

Articoli
e recensioni

Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità

Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità Una perfetta alchimia: il medioevo e la modernità

PARK HOTEL AI CAPPUCCINI

Una struttura perfetta per gli incontri della meeting industry e anche per i suoi soggiorni leisure: è il Park Hotel ai Cappuccini, un hotel del tutto particolare, arricchito dagli affreschi di Capogrossi e dalle sculture di Arnaldo Pomodoro. Le sue pietre, la sua architettura sono fra le testimonianze più alte di un Medioevo luminoso, raffinato e colto. Appartato, eppure vicinissimo al centro di Gubbio, il Park Hotel ai Cappuccini unisce, in magistrale combinazione, ambienti antichi e spazi moderni all’insegna dell’eleganza e della qualità dei servizi.

Con una straordinaria novità per il 2013: una partnership con Marc Mességué, figlio di Maurice, celebre pioniere della fitoterapia. Una scelta che rappresenta la volontà della proprietà del resort di sottolineare la sinergia con il territorio e le sue risorse, rendendo speciale l’approccio olistico firmato Park Hotel ai Cappuccini.Nel corso di quest'anno e per trenta settimane gli ospiti del resort potranno contare sulla presenza costante di Marc Mességué e sperimentare i suoi percorsi fitoterapici – creati ad personam da Marc e dal suo stretto entourage di storici collaboratori –, monitorati quotidianamente per rinnovare l’armonia e l’energia. Sempre nel contesto della remise en forme il resort vanta un centro benessere completamente rinnovato nel 2012, suddiviso in due aree: la prima, di mille metri quadrati, la Cappuccini Wellness & Spa, la seconda, il Nuovo Parco delle Acque, ulteriori mille metri quadrati nei quali trovare il trionfo del vapore, delle acque e dei loro benefici effetti.

Nuovo look anche per la piscina mentre per remind territoriali sono state inaugurate l’enoteca – ricavata all’interno di un’antica cisterna di acqua piovana – che propone una selezione di etichette e prodotti d’eccellenza della gastronomia locale e Monasticum, la farmacia dei monaci speziali. Nel cortile interno dell’albergo permangono echi di pace monastica mentre l’efficienza tecnologica contraddistingue il centro congressi articolato in 12 sale per una capacità complessiva di mille persone, la maggiore per 450 ospiti. La più prestigiosa è la Sala Capogrossi, ex chiesa del monastero, il cui nome deriva dagli affreschi eseguiti alle pareti dal noto artista novecentesco Giuseppe Capogrossi.

VAI ALLA SCHEDA DEL PARK HOTEL AI CAPPUCCINI